Carceri: Uspp, detenuto devasta due celle e infermeria. Agenti aggrediti ieri sera ad Ariano Irpino. “Ennesimo episodio”

Violenta aggressione ieri sera, nel carcere di Ariano Irpino (Avellino) dove un detenuto con problemi psichici, dopo aver distrutto due celle detentive e il locale dell’infermeria, si è scagliato contro due agenti della polizia penitenziaria che sono stati costretti a ricorrere alla cure mediche: per uno la prognosi è di sette giorni. A rendere noto l’episodio è l’Uspp (Unione Sindacati di Polizia Penitenziaria). “Ennesimo episodio di violenza ad Ariano Irpino, – commenta Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp – pochi giorni fa un’altra aggressione ai danni di altri due agenti”. Per Auricchio nelle carceri “sono troppi i detenuti affetti da evidenti disturbi psichiatrici e pochi gli strumenti di sostegno”. “Siamo vicini ai colleghi aggrediti – conclude Auricchio – che malgrado le gravi carenze d’organico e il sovraffollamento, già più volte segnalati, con grande spirito di sacrificio mantengono l’ordine e la sicurezza nelle strutture penitenziarie”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here