Conservatorio “N. Sala”: Dipartimento di Nuove tecnologie e Linguaggi Musicali protagonista al Primo Meeting ESCOM

0
24

Non solo musica (in senso stretto) dunque, all’interno del Dipartimento di Nuove tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento, ma anche ricerca negli ambiti delle neuroscienze, musicologia, psicologia, scienze cognitive, performance musicali educazione musicale collegate alle tecnologie.

La giornata di studi del 28 giugno 2018 del Primo Meeting ESCOM – Italy (Regional section of the European Society for the Cognitive Sciences of Music) è stata ricca di eventi e momenti di alto profilo culturale con scambi proficui con realtà di ricerca del territorio internazionale ed internazionale: KTH-Royal Institut of Technology, Sweden – Aarhus University, Denmark – Aarhus University, Denmark – Ghent University, Belgium – Università “La Sapienza”, Roma – University of York, UK– Ghent University, Belgium; Università di Torino, Italy – Università Campus Bio-Medico, Roma, Italy– Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, Italy – Ghent University, Belgium; Conservatorio “L. Refice”, Frosinone, Italy – Ghent University, Belgium – Humboldt University, Germany.

Studenti e docenti si sono alternati come relatori; la giornata è iniziata con i saluti istituzionali di Eugenio Guglielmelli (pro-rettore alla ricerca Campus Biomedico) e Flavio Keller (delegato ricerca Istituto FAST) e gli interventi di Anna Rita Addessi (rappresentante ESCOM-Italy), Mario Baroni, già Presidente dell’ESCOM (2003-2006).

Di seguito gli interventi dei membri del Dipartimento intervenuti:

Maurizio Chiantone: Il disegno del suono nella multisensorialità

Gianna Giangreco: Modificazioni bioelettriche cerebrali in musicisti elettroacustici e non!

Antonio Mastrogiacomo: Conduction – metodo di composizione istantaneo

Gaetano Pepe: Quando il fono diventa suono: la poesia sonora come strumento di ricerca fonetica e musicale

Biagio Francia: Nuove forme di ricerca musicale: interazione tra computer e performance musicale live

Stefano Silvestri: Paradigmi di programmazione per il live coding e progettazione di un nuovo linguaggio basato su SuperCollider e Java

Adamo Iannelli: L’esperienza dell’ecstasy, descrizione dell’impatto dei suoni e dell’MDMA sul cervello, e la nascita della cultura dell’ecstasy

Giosuè Grassia: La complessità del rapporto Uomo-Musica

C’è stato molto apprezzamento da parte del comitato scientifico verso gli interventi dei membri del nostro dipartimento e per il cospicuo numero dei partecipanti.

A seguito di questa giornata di studi, unanimemente è stato proposto che il Conservatorio “Nicola Sala” e la città di Benevento siano individuati come prossima sede per ospitare il  secondo Meeting ESCOM – Italy.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here