BADUARIO E I LONGOBARDI. Rievocazione di una battaglia campale del 576 tra bizantini e longobardi

0
56

13 – 14 – 15 Luglio 2018

Piano Melaino (Parco Regionale del Taburno – Camposauro)

Manca ormai poco alla rievocazione storica della battaglia tra i longobardi e i bizantini guidati da Baduario, che si svolgerà sabato 14 e domenica 15 luglio 2018 sul Monte Taburno. Già da venerdì 13, i longobardi allestiranno il loro accampamento militare nello splendido scenario di Piano Melaino, una delle mete più incantevoli del Parco Regionale del Taburno-Camposauro, situato a circa 1150 metri di altezza. Sabato i longobardi verranno raggiunti dai bizantini, che allestiranno il loro campo militare e si prepareranno alla battaglia campale che si svolgerà alle ore 16. Nell’attesa dello scontro gli spettatori potranno immergersi nella Natura incontaminata del Parco o nella Storia della civiltà longobarda e bizantina, materializzata nei due accampamenti aperti al pubblico, all’interno dei quali si svolgeranno laboratori sia per grandi che per piccini. I gruppi storici presenti realizzeranno una “staffetta storica” per accompagnare a Piano Melaino gli spettatori, i quali avranno la possibilità di parcheggiare nei pressi del restaurato Centro Polifunzionale, il vecchio Albergo-Rifugio che servirà da punto di accoglienza per quanti vorranno tuffarsi nella Storia e nella Natura. Al termine della battaglia, per questioni di sicurezza, le attività termineranno alle 19.30, per riprendere la domenica alle ore 10 e protrarsi fino alle ore 15, onde evitare concomitanze con la finale della coppa del mondo di calcio. Pertanto, la domenica, l’orario di svolgimento della battaglia sarà anticipato alle ore 12.30. Durante i tre giorni, gli spettatori potranno inoltre assaporare i prodotti tipici locali, grazie alla presenza di stand di produttori locali, e potranno campeggiare liberamente nelle aree predisposte. Lo scopo dell’evento è quello di far riscoprire il proprio patrimonio paesaggistico, storico, culturale ed enogastronomico in una cornice di impareggiabile fascino. Per questo il Settore Foreste della Regione Campania, il Parco Regionale del Taburno-Camposauro, il GAL Taburno, la Comunità Montana del Taburno e l’Associazione Benevento Longobarda invitano gli amanti della natura, della storia e del benessere a trascorrere una o più giornate a Piano Melaino, facilmente raggiungibile seguendo le indicazione per il Monte Taburno. Ecco il programma definitivo della manifestazione:

Venerdì 13 luglio

  • ore 14,00: Apertura Accampamento Storico Longobardo

  • ore 16,00: inizio Tornei d’Arme

  • ore 19.30: chiusura Accampamento

Sabato 14 luglio

  • ore 10,30: Apertura Accampamenti Storici (Bizantino e Longobardo)

  • ore 11,00: partenza Staffetta Storica dal Rifugio

  • ore 12,00: laboratori aperti al pubblico

  • ore 16,00: rievocazione storica della battaglia

  • ore 18,00: presentazione dei Gruppi Storici partecipanti e approfondimenti

  • ore 19,30: chiusura accampamenti

Domenica 15 luglio

  • ore 10,00: Apertura Accampamenti Storici

  • ore 10,30: partenza Staffetta Storica dal Rifugio

  • ore 11,00: laboratori aperti al pubblico

  • ore 12,30: rievocazione storica della battaglia

  • ore 14,30: presentazione dei Gruppi Storici partecipanti e approfondimenti

  • ore 15,00: fine attività e ringraziamenti finali

NOTA STORICA:

Nell’anno 576, sotto le pressanti richieste dei romani, l’imperatore bizantino Giustino II invia in Italia suo genero Baduario a capo di un esercito per arrestare la conquista longobarda della penisola. Già impegnati in lunghe guerre contro i persiani, i bizantini non possono inviare un grosso esercito, per questo la missione di Baduario appare da subito un’impresa impossibile. L’Italia infatti è in quegli anni in preda alle scorribande di numerosi gruppi armati di cultura germanica che hanno preso parte all’invasione del 568 guidata dal re dei longobardi Alboino, a cui si erano aggiunti numerosi altri popoli. Le truppe di Baduario entrano in Italia dalle puglie e risalgono la penisola lungo quel che resta delle vecchie strade romane ma ben presto incontreranno gli eserciti longobardi e da qualche parte sugli appennini avrà luogo la battaglia decisiva per le sorti future dell’Italia meridionale.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here