Verso Udinese-Benevento. Bucchi: “Out Asencio, domani partita di sofferenza”. VIDEO

0
110

Udinese-Benevento. “Sono contento di questa partita perchè ciò che ci serve è soffrire. Una partita di sofferenza contro una squadra che gioca da tanti anni in Serie A e che ha grandi qualità fisiche e tecniche. Un test importante per noi, con un avversario molto più forte che ci andrà a stuzzicare quelle corde che abbiamo usato un po’ meno, come l’aspetto difensivo.”

Asencio, Letizia, Antei.Letizia ha lavorato molto bene. La prossima settimana, alla ripresa degli allenamenti, si unirà al gruppo. Sono molto contento di Antei, soprattutto per la propositività, dopo un intervento così lungo, ha mostrato grande professionalità ed entusiasmo. Siamo vicini ad un suo rientro, ha lavorato spesso con la squadra questa settimana. Asencio non fa parte della partita perchè lunedì mattina, nella gara contro la Primavera, ha riportato un trauma distorsivo lieve al ginocchio per cui sta facendo un lavoro differenziato. Spero di averlo a disposizione la prossima settimana. Ha grandi qualità e, come tanti che arrivano in questo periodo di mercato, ha bisogno di lavorare sul campo e con la squadra.”

Serie B 19 squadre. “Non lo so e ritengo che sia una questione per lo più politica, mi interessa solo giocare e speriamo di farlo il prima possibile.”

Iemmello: condizioni fisiche e mercato. “Sta lavorando bene e sta recuperando la condizione. Quello che accadrà da qui alla fine del mercato non lo so, ma Pietro rimane per noi un valore aggiunto. Se dovesse andare via non vogliamo altri attaccanti, abbiamo un pacchetto completo”

Formazione. “Bisogna dare continuità ad un gruppo, ciò non vuol dire gli stessi 11. Significa una radice, una base solida su cui costruire le nostre idee e le nostre certezze che sono gioco e organizzazione. Poi ci sono sempre le variabili e le varianti dipese dalle condizioni dei giocatori. La formazione che scenderà in campo domani sarà sulla falsa riga di quella della settimana scorsa.”

Slittamento campionato, integrazione amichevoli. “Il campionato per noi inizia il 25 agosto, la nostra preparazione è orientata a quella data e se dovesse slittare non ci sarà problema. La settimana prossima approfittiamo per fare 2 amichevoli, per dare modo all’intera squadra di mettere minutaggio nelle gambe. Inizieremo il campionato con i giocatori in buone condizioni. Ce ne sarà una con una formazione di Serie D e, nel fine settimana, con una squadra di Serie B: un test impegnativo che possa essere molto vicino a quello della prossima stagione.

Prestito Gyamfi e conferma Tazza. “Non lo so, ho espresso le mie indicazioni in condivisione con le linee societarie e lì mi sono fermato perchè quando iniziano le partite per me è finito il calciomercato.”

Bandinelli e Ricci. “Per quanto riguarda la partita di domani, può darsi che giochino 90 minuti così come 15. Ricci, Bandinelli o Del Pinto per me sono giocatori titolari a tutti gli effetti. Non tragga in inganno il fatto che uno possa giocare o meno. Non è una frase fatta, la forza di una squadra è di avere nelle alternative situazionali giocatori forti.”

Tifosi. “Al di là di chi giocherà domani abbiamo il dovere di conservare una cosa che credo sia stato l’aspetto più importante: l’entusiasmo della gente. Ha colpito tutti: me, il mio staff, i giocatori. E’ una cosa che ci hanno regalato senza conoscerci e deve essere ripagata nell’intero campionato. Questo entusiasmo deve essere portato sempre più avanti.”

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here