Il Collettivo Autonomo Studentesco lascia spazio ad un nuovo soggetto politico, assemblea al L@pAsilo31

0
27
“Dopo 10 anni di opposizione, sentiamo la necessità di dover chiudere questo capitolo fondamentale del Collettivo Autonomo Studentesco facendo tesoro di tutto ciò che ci ha insegnato: lottare per una scuola che non sia come la vogliono i potenti, che non neghi agli studenti la possibilità di far sentire la propria voce, di esprimere le proprie idee e le proprie considerazioni, che non renda gli studenti dei numeri con il mero scopo di plasmarli a soldatini incapaci di pensare con la loro testa. Continueremo a testa alta a lottare contro delle idee che non ci appartengono, portando avanti quelli che sono i diritti reali degli studenti. In una fase storica così delicata riteniamo necessario, da studenti e cittadini, portare all’interno delle scuole temi di attualità. Il cosiddetto “governo del cambiamento” punta il dito contro tutto ciò che ritiene diverso, contro i migranti che scappano dalla guerra e dalla miseria, per spostare l’attenzione dalle reali problematiche dell’Italia. Non hanno proferito parola sulla Buona Scuola, o meglio hanno inserito all’interno del governo uno dei carnefici di quest’ultima, malgrado firmatario della riforma.
Abbiamo un ministro degli Interni che fino a qualche tempo ripudiava il meridione, ma non ha avuto scrupoli a scendere al sud per elemosinare qualche voto. Sfruttando il malcontento generale e facendoci credere che il paese stia andando a rotoli – per colpa di cause secondarie – non fanno altro che creare e alimentare una guerra tra poveri.
In seguito a tutto ciò riteniamo opportuno che gli studenti debbano alzare la testa, capire a cosa si sta andando incontro e iniziare ad autorganizzarsi per combattere tutte le razzie che stanno attuando contro il nostro volere.
Invitiamo chiunque sia interessato a voler costruire un nuovo soggetto politico all’assemblea che si terrà il 30 agosto presso il L@pAsilo31 alle ore 17:30.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here