Domenica 9 dicembre un nuovo stop alla circolazione dei veicoli a motore. Per l’intera giornata i mezzi pubblici saranno completamente gratuiti

0
180

A seguito dello del superamento del valore massimo della media giornaliera di PM 2,5 e PM 10, è stata emessa stamani un’ordinanza sindacale che vieta la circolazione in ambito urbano di tutti i veicoli a motore nella giornata di domenica 9 dicembre, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18.

La nuova ordinanza, su esplicita richiesta del sindaco Clemente Mastella, ha subito delle modifiche, rispetto alle precedenti, al fine di venire incontro alle esigenze manifestate nei giorni scorsi dai cittadini e dagli esercenti delle attività commerciali.

“Si tratta – ha spiegato il sindaco Mastella – di una scelta sofferta ma obbligata sia dal punto normativo che sotto l’aspetto della tutela della salute dei cittadini. Non va dimenticato infatti che, secondo i dati forniti dall’Agenzia Europea dell’Ambiente, in Italia ogni anno si registrano 59.500 morti premature attribuibili all’esposizione a particolato sottile (PM2,5), 3.300 attribuibili all’esposizione all’ozono (O3) e 21.600 attribuibili all’esposizione al biossido di azoto (NO2). Di qui la necessità di adottare un provvedimento che viene messo in pratica anche nelle altre città italiane afflitte, come Benevento, dal problema dell’inquinamento dell’aria. Ovviamente, al di là del blocco della circolazione, occorre affrontare il problema alla radice, a partire dalla riduzione delle emissioni in atmosfera da parte degli impianti di riscaldamento, e in particolare dei bruciatori a pellet, principale causa d’inquinamento assieme alle autovetture. Per questo motivo abbiamo innanzitutto avviato un percorso di collaborazione con la Provincia per mettere in campo un censimento e controllo (cd. “bollino verde”) degli impianti termici presenti nella città di Benevento. Nello stesso tempo, data la particolare condizione orografica della città, coinvolgeremo anche i comuni limitrofi nello studio di misure tendenti alla riduzione dell’inquinamento in un’ottica di area vasta. Infine, ribadisco l’invito ad abbassare la temperatura dei caloriferi e a rispettare i limiti stabiliti dal DPR 74/2013, secondo cui la temperatura interna degli uffici pubblici, delle scuole e delle case non deve mai superare i 20 gradi centigradi (con una tolleranza massima di 2 gradi). A tal proposito, ho già provveduto a dare direttive affinché tali limiti siano rispettati innanzitutto negli uffici comunali e nelle scuole ricadenti sotto la nostra competenza”.

Un’altra novità di rilievo è rappresentata dal fatto che per l’intera giornata di domenica 9 dicembre i mezzi pubblici saranno completamente gratuiti in modo da consentire un facile accesso alle aree del centro storico interdette al traffico veicolare. La Trotta Bus, azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico locale in città, ha infatti prontamente accolto la richiesta avanzata in tal senso dal sindaco Mastella al fine di ridurre i disagi derivanti dal blocco della circolazione. “Abbiamo immediatamente condiviso, senza alcuna esitazione, la richiesta avanzata dal sindaco Mastella, anche perché siamo da sempre sensibili alle problematiche ambientali e condividiamo la necessità di venire incontro delle esigenze dei cittadini e dei commercianti nell’imminenza delle festività natalizie” spiegano i vertici della Trotta Bus.

I punti di chiusura della zona interdetta al traffico veicolare (con indicazione delle direzioni dove non sarà possibile circolare) saranno i seguenti:

  1. da Piano Morra, incrocio con viabilità di collegamento area Stadio S. Colomba (Direzione via dei Mulini);
  2. Via Napoli, incrocio sul Ponte Fiume Sabato (Direzione Centro);
  3. Via Torre della Catena, incrocio con via Appio Claudio (Direzione nuova rotatoria);
  4. Via Torre della Catena, incrocio con C.so Dante (Direzione c.so Dante);
  5. Via Posillipo, incrocio con via Agilulfo (Direzione c.so Dante);
  6. so V. Emanuele (Direzione Corso Garibaldi);
  7. Via San Pasquale, incrocio con via Tiengo (Direzione Arco Traiano);
  8. Via San Pasquale, incrocio con via Dei Longobardi (Direzione Arco Traiano);
  9. Via Cupa Ponticelli, incrocio con Rotonda Ponticelli (Direzione via Cupa Ponticelli);
  10. Via Guglielmo di Tocco, incrocio con via Schipa (Direzione via G. di Tocco);
  11. Via Mustilli, incrocio con Rotonda delle Scienze (Direzione via Mustilli);
  12. Viale Mellusi, incrocio con via De Caro – Via N. Calandra (ex Inps);
  13. Via Delle Puglie, incrocio con via Avellino (Direzione a scendere via delle Puglie – via Del Sole);

Si precisa che saranno percorribili: V.le Mellusi fino a incrocio Via De Caro/Via N Calandra (altezza ex Inps), via Torre Della Catena, nel tratto compreso tra Port’Arsa e via Posillipo, via Posillipo, via Nassiriya.

Saranno esclusi dal divieto i mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza, i mezzi delle forze di polizia, le autovetture elettriche e a gas, le biciclette a pedalata assistita, le auto Euro 6. Ai sensi dell’art. 11 del DPR n. 503/1996, sarà ovviamente consentita la circolazione dei veicoli al servizio delle persone con ridotte capacità motorie muniti di apposito contrassegno.

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here