Nuova illuminazione esterna per il Duomo di Milano firmata dal sannita Palladino

Da giovedì sera il Duomo di Milano avrà una nuova luce: alle 18:45, in occasione del concerto di Natale, sarà acceso per la prima volta l’impianto di illuminazione esterna.

Il progetto, commissionato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo ed affidato nel 2016 all’ingegnere sannita, Pietro Palladino, dello Studio Ferrara Palladino e Associati, approvato dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano, è stato frutto un accordo stipulato congiuntamente lo scorso 1 febbraio con il Comune di Milano e A2A per la valorizzazione dell’illuminazione esterna della Cattedrale.

La Veneranda Fabbrica si è fatta interamente carico dell’acquisto dei nuovi corpi illuminanti relativi all’impianto, con un investimento di oltre un milione di euro. La scelta degli apparecchi, appositamente realizzati da ERCO per la Cattedrale, è proseguita nel segno dell’efficienza e del rispetto dell’ambiente, privilegiando la tecnologia LED.

Con il nuovo impianto, firmato dal sannita che si era già occupato dell’illuminazione interna, i punti luce sulla facciata passano da 24 a 56, così brilleranno le terrazze e 135 pinnacoli, nonché le vetrate comprese quelle del secondo e terzo ordine e delle guglie.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here