Viabilità Fortore. Ruggiero: “Ricci, lascia un patrimonio di interventi enorme. Tocca a Di Maria

Ingenti risorse per la viabilità del Fortore. Dal 2019 al 2023 ci sarà una enorme quantità di fondi per sistemare i circa duecento chilometri di una delle viabilità più difficili dell’intero Sannio. Il piano ideato dall’Amministrazione di Claudio Ricci non darà alibi al neo presidente Di Maria che sarà chiamato semplicemente ed unicamente ad avviare questa vasta opera di risanamento dell’intera viabilità Fortorina, accorpando vecchie economie, fondi della Regione Campania e fondi del Ministero delle infrastrutture.

Così scrive il consigliere provinciale Giuseppe Ruggiero

Dopo il passaggio all’Anas della ex SS 369, fortemente voluto dal sottosegretario On. Umberto del Basso de Caro, e l’affido dei lavori per la variante di San Marco dei Cavoti per la continuazione della Fortorina, si prevedono diversi interventi che caratterizzeranno il prossimo quinquennio.

Infatti, la Regione Campania sta progettando e appalterà le strade che collegano San Giorgio la Molara con la SS.90 bis e la strada provinciale di collegamento fra Castelfranco in Miscano e Roseto Val Fortore, per un investimento complessivo di oltre 4 milioni di euro. La Provincia di Benevento dovrà appaltare invece il finanziamento ricevuto per oltre 6 milioni di euro per la strada di collegamento fra Montefalcone di Val Fortore e la SS.90 bis. Il Comune di Foiano di Val Fortore invece appalterà la strada provinciale di collegamento fra Baselice e la località San Giovanni a Mazzocca per un investimento di circa  tre milioni di euro.  Dopo aver assegnato i lavori di risanamento per la strada provinciale Ginestra degli Schiavoni/Bolle Malvizza per circa 250.000 euro da pochi giorni sono stati appaltati anche i seguenti interventi che verranno realizzati in primavera :

Strada provinciale Sp60 per 53.675,25 euro di collegamento da Molinara verso San Giorgio la Molara

Strada provinciale Sp 56/55 per 86.667,15 euro di collegamento fra San Marco dei Cavoti e la località Franzese in direzione Colle Sannita

Strada  provinciale Sp 54 per 77.758,12 euro di collegamento dalle località Setteluci e Ponte Carboniera verso Baselice

Strada provinciale Sp 52 per  88.679,42 euro di collegamento fra Decorata e Castelvetere di Val Fortore

Strada provinciale Sp 45, 48, 49, 50 per 535.363,86 euro per l’asse di collegamento fra la SS 90 bis fino al Comune di Castelfranco in Miscano

Manutenzione sull’intero comparto fortorino per l’importo di euro 146.315 sui fondi del Ministero delle infrastrutture per l’anno 2018.

Il piano prevede inoltre un accordo di programma con l’Anas per utilizzare circa 200.000 euro del finanziamento regionale sulla ex SS 369 in direzione San Bartolomeo in Galdo.

Il piano provinciale predisposto con i fondi del Ministero delle infrastrutture, sottoscritto dal Presidente Claudio Ricci nell’ultimo giorno di presidenza, per il quinquennio 2019/2023 prevede nel Fortore i seguenti interventi:

Frana in località “Fosso di Bosco” nel Comune di San Giorgio la Molara per euro 50.000 nel 2019 ed euro 200.000 nel 2020

Frana località “Feo” nel Comune di Foiano di Val Fortore per euro 50.000 nel 2019 ed euro 150.000 nel 2021

Tornanti San Bartolomeo in Galdo/Castelvetere di Val Fortore per euro 80.000 nel 2019, euro 200.000 nel 2022 ed euro 200.000 nel 2023

Movimenti franosi sulla viabilità provinciale del Comune di Baselice per euro 60.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, 100.000 euro nel 2021, 100.000 euro nel 2022 e euro 200.000 nel 2023.

Manutenzioni ordinarie sull’intero comparto Fortore per euro 100.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, euro 150.000 nel 2021, euro 100.000 nel 2022 ed euro 100.000 nel 2023.

Frana alle località “Roselli”, “Sant’Ignazio” e “Sant’Andrea” nel Comune San Giorgio la Molara per euro 60.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, euro 150.000 nel 2021 ed euro 100.000 nel 2023.

Interventi sulle strade provinciali SP 58 e Sp 60 per euro 80.000 nel 2019, euro 160.000 nel 2021, euro 160.000 nel 2022.

Interventi sulla strada provinciale SP 45 per euro 100.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, euro 100.000 nel 2021, euro 100.000 nel 2022 ed euro 100.000 nel 2023

Interventi sulla strada provinciale SP 47 per euro 100.000 nel 2020 ed euro 100.000 nel 2022

Interventi sulla strada provinciale SP 48 per euro 100.000 nel 2021 ed euro 100.000 nel 2023

Interventi sulla strada provinciale SP 49 per euro 100.000 nel 2020, euro 100.000 nel 2021 ed euro 100.000 nel 2023

Interventi sulla strada provinciale SP 50 per euro 100.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, euro 100.000 nel 2021, euro 100.000 nel 2022 ed euro 100.000 nel 2023

Interventi sulla strada provinciale SP 54 per euro 100.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, euro 100.000 nel 2021, euro 100.000 nel 2022 ed euro 100.000 nel 2023

Interventi sulle strade provinciali SP 55 e SP 56 per euro 100.000 nel 2019, euro 100.000 nel 2020, euro 100.000 nel 2021, euro 100.000 nel 2022 ed euro 100.000 nel 2023

Inoltre per la sicurezza stradale verranno spesi 600.000 euro ogni anno sull’intero tratto di viabilità fortorina dal 2019 al 2023.

La passata amministrazione provinciale, guidata da Claudio Ricci, lascia un patrimonio di interventi enorme che devono essere messi a regime per l’intero  territorio fortorino e che rappresentano soprattutto un impegno che si è dimostrato a dir poco concreto da parte della Regione Campania e del Ministero delle infrastrutture. Le tante sollecitazioni e discussioni all’interno della passata amministrazione provinciale, spesso anche con toni accessi, sono servite proprio per accendere i riflettori su un territorio che non avrebbe più retto sia socialmente, ma soprattutto economicamente, ad quell’ enorme stato di degrado della viabilità, a cui hanno contribuito anche gli eventi calamitosi dell’ottobre del 2015.  

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here