Calo delle temperature, i consigli di GESESA per proteggere i contatori idrici dal gelo

In previsione del calo delle temperature previsto per i prossimi giorni, GESESA consiglia di proteggere con materiale isolante i contatori ubicati al di fuori dei fabbricati; inoltre, è opportuno lasciar scorrere durante la notte un filo d’acqua da un rubinetto interno all’abitazione.

Questo accorgimento esclude il permanere dell’acqua all’interno delle tubature che, senza flusso, potrebbe congelare e danneggiare l’impianto stesso.

Per le abitazioni o i locali non utilizzati nel periodo invernale (soprattutto nei comuni pedemontani), è invece preferibile provvedere alla chiusura della valvola di intercettazione del flusso dell’acqua (chiave d’arresto) posta in prossimità del contatore, svuotare il proprio impianto idraulico dall’acqua presente attraverso i rubinetti e proteggere il contatore con materiali isolanti.

Gli apparecchi più a rischio sono quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente e i contatori antincendio degli impianti interni delle ditte.

GESESA rammenta, infine, che la cura e la protezione del misuratore è di responsabilità dell’utente e pertanto eventuali costi per danni potranno essere ad esso addebitati.

I clienti in caso di rottura o danni del contatore sono invitati a darne immediata comunicazione a GESESA al seguente numero verde del pronto intervento 800 51 17 17 attivo 24 ore su 24.

GESESA ricorda che ha predisposto un Vademecum per la protezione dei contatori dalle basse temperature, che è pubblicato sul sito web www.gesesa.it.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here