Sicurezza, Mastella: Dobbiamo essere credibili. Mi auguro che il confronto in sede Anci sia utile a dissipare ogni dubbio sulla natura di questa sana reazione dei Sindaci

“Capisco ma non condivido il gesto di Leoluca Orlando. Appartengo infatti a una tradizione, quella di De Gasperi e Sturzo, che ha fatto guadagnare all’Italia un’idea più profonda di Stato e democrazia.
Trovo anch’io che il decreto sicurezza scivoli pericolosamente nell’incostituzionalità. È però azzardato disattendere, come Sindaci e amministratori locali, una legge dello Stato.
Certamente la nostra credibilità si esalta, quindi con essa si accresce il valore del nostro contributo, con la correttezza e serietà dei rilievi necessari e non attraverso la violazione di norme vigenti.
In ogni caso il Ministro Salvini sbaglia a ironizzare sulla ipotizzabile rinuncia ai fondi previsti dal decreto. Una questione di principi, legata al rispetto del “carattere umano” di un qualsiasi provvedimento di legge, non può dipendere dalla messa a disposizione di risorse finanziarie.
Mi auguro che il confronto in sede Anci sia utile a dissipare ogni dubbio sulla natura di questa sana reazione dei Sindaci. Dobbiamo essere credibili”. Lo dichiara il sindaco di Benevento, l’On. Clemente Mastella.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here