Confcommercio a Picucci: “i punti per rilanciare turismo, commercio e attività produttive a Benevento”

Confcommercio Benevento, alla ripresa dei lavori, augura buon anno a tutti i componenti dell’Amministrazione Comunale.

Un particolare in bocca al lupo ai nuovi assessori, titolari  delle deleghe del comparto commercio-turismo, attività produttive , suap.

Abbiamo già  apprezzato e gradito gli auguri e l’immediata disponibilità  al confronto ed al dialogo trasmessaci dal neo assessore Oberdan Picucci.

L’ auspicio è che i nostri condivisi buoni propositi possano contribuire ad innescare un radicale cambio di “passo” nelle relazioni bilaterali, fondamentale per una giusta contribuzione alla causa.

A nostro parere i punti salienti da cui ripartire restano gli stessi già ampiamente esposti ai suoi predecessori.

Città di BENEVENTO:

**Terra di Storia, Santi, Cultura e Sapori;**

SUAP: (priorità)

Rendere funzionale la piattaforma “Suap” significa regolarizzare il rapporto dell’ Amministrazione con il cittadino e gli imprenditori;

In allegato proposta già trasmessa.

 

RIVITALIZZARE IL CENTRO STORICO:

1)Promuovere interlocuzione con enti istituzionali POSTE-UFFICI FINANZIARI-     ASL etc etc al fine di proporre condizione vantaggiose atte a ricollocare   sportelli “al pubblico” nel perimetro del centro storico della città.

.TURISMO:

1) Istituzione Center point a Piazza Cardinal Bartolomeo Pacca;

  1. a) Parcheggi riservati e sosta gratuita per i pullman “turistici”;
  2. b) Ripristino dei locali servizi igienici, siti in loco;
  3. c) Apertura in loco ufficio informazione;
  4. d) Protocollo d’intesa con la Curia per apertura continua dalle ore 9.00 alle 00 di tutti i siti di interesse di visita dei luoghi di loro proprietà e/o di loro gestione.

Nel caso di rifiuto andrebbe notificato agli stessi le agevolazione fiscali a loro riservate relativamente alla tassazione sui beni immobili;

  1. e) Protocollo d’intesa con tutte le attività, interessate, del comparto -COMMERCIO-TURISMO-ARTIGIANATO finalizzato alla stampa di opuscolo d’informazione che oltre alle normali indicazioni e promozione dei siti d’interesse di visita, promuova le inserzione delle stesse aziende,
  2. f) Istallazione nei 4 ingressi principali della città , ROTONDA DEI PENTRI (BN OVEST)-RIONE LIBERTA’ (BN SUD))- C/DA CAPODIMONTE (BN CENTRO)- VIALE MELLUSI (BN EST) struttura fissa 3mt X 6mt riportante opportune indicazioni e condizioni per raggiungere il center point,
  3. g) Protocollo d’intesa con centro turismo religioso Roma “Santa Sede”;

 

PARCHEGGI:

1) Rimodulazione di tutti gli stalli di sosta;

  1. a) Strisce gialle solo in zone riservate al traffico dei residenti;
  2. b) Strisce blu con 15 minuti di “franchigia” sosta gratuita , previa esibizione ricevuta di acquisto in negozio di vicinato;
  3. c) abbonamento mensile valido solo in aree estese , piazze e/o strutture destinate, nelle stesse abbonamento a prezzo ridotto riservato agli addetti e i titolari di attività commerciali, vincolato alle sole ore di apertura delle stesse attività;
  4. d) Istituzione strisce “rosa” riservate a partorienti;
  5. e) Ripristino “grattino” per il pagamento della sosta ,in aggiunta agli attuali sistemi, in vendita solo nei negozi convenzionati;

 

MERCATO AMBULANTI:

1) Istituzione nuovo mercato pomeridiano notturno nella giornata di giovedì, nei vicoli e piazze del centro storico;

  1. a) Per i primi sei mesi area posteggio vendita gratuito;
  2. b) Area “porta portese” senza “pezze” in Piazza Roma, gastronomia Piazza Dogana, “pezze” piazza Guerrazzi, gastronomia km 0 Via Traiano, mercatino dell’usato e antichità Corso Garibaldi etc etc….;

2) Mercato Santa Colomba:

  1. a) Rimodulazione dello stesso assecondando le esigenze dei mercatari onde evitare il totale abbandono degli stessi operatori,

 

DEHORS :

 

1) Protocollo d’intesa tra operatori e Amministrazione Comunale:

Premesso che tutte le strutture sono state realizzate rispettando le direttive in vigore all’atto dell’autorizzazione:

  1. a) Le somme investite dagli imprenditori ancora non sono totalmente ammortizzate;
  2. b) L’attuale stato di recessione commerciale non permette nuovi impegni finanziari;

Tenuto conto delle direttive imposte dalla Sovra Intendenza Beni Culturali e consapevoli che un più gradevole e omogeneo aspetto visivo dell’area possa giovare  a tutto il comparto si chiede all’Amministrazione Comunale di compartecipare ai costi:

a)Azzeramento di tutti gli oneri per autorizzazioni e canone annuale di occupazione suolo per i primi 3 anni per tutti i già titolari di permesso;

MANIFESTAZIONI:

 Festività Natalizie, Città Spettacolo etc etc ci auguriamo un totale cambio di passo proponiamo l’istituzione di un tavolo di concertazione aperto a tutta la filiera interessata , Unione Consumatori, Rappresentanze comparto Produttivo , organizzazioni Sindacali, CCIAA il tutto sotto l’egida dell’Amministrazione Comunale.

Il nostro auspicio e che parte delle somme fino ad ora totalmente destinate alla promozione dello street food (in cui sicuramente non eccelliamo) possano essere ridestinate ad eventi capaci di promuovere le nostre vere priorità.

Siamo certi che il nuovo anno ridarà anche una giusta governance alla nostra CCIAA, sia essa solo SANNITA (questo il nostro auspicio) o Irpina-Sannita, purché legittima , tenuto conto che l’attuale è scaduto il 31 dicembre 2016 .

Una giusta e riconosciuta guida avrà di certo a cuore le esigenze del comparto , eviterà l’auto celebrazione, come accaduto quest’anno per l’istallazione degli abeti luminosi, dei quali non è possibile sino ad ora conoscerne il costo.

Potrà riportare sul territorio il frutto del principio fondante dell’ente “PROMOZIONE E ASSISTENZA AL COMPARTO” e di certo influirà anche sull’ottima riuscita dei progetti specifici.

UNIVERSITA’:

Istituzione “CARTA DELLO STUDENTE” promossa da Università del Sannio , Amministrazione Comunale, attività commerciali.

Benefit:

1) Esenzione oneri comunali gravanti su alloggi utilizzati, con contratti di locazione regolarmente registrati;

2) Carta sconti su acquisti in negozi convenzionati;

ISTRUZIONE:

Istaurare tavolo di concertazione con Curia Beneventana ed enti interessati per l’istituzione di ISTITUTO PROFESSIONALE DEI MESTIERI  extra regionale con eventuale soggiorno fisso degli allievi ,presso dismesso Seminario in Viali Atlantici:

Esempio

  1. a) Diploma tornitore – saldatore,
  2. b) Idraulico professionale;
  3. c) Falegname;
  4. d) Elettricista;
  5. e) Meccanico-elettrauto;

PROPOSTA TOPONOMASTICA:

Forse uno dei molteplici errori storici del nostro sud è stato quello di ergere ad eroe chi poco ci ha dato e forse molto ci ha tolto.

  1. a) “CORSO GARIBALDI” in “CORSO FRA PIO” o “ CORSO SAN PIO”;
  2. b) “PIAZZA CASTELLO” in “ PIAZZA SAN GIUSEPPE MOSCATI”;
  3. c) “VIALE PRINCIPE DI NAPOLI” in “VIALE DEL SANNIO”;

A tal proposito si potrebbe ipotizzare il posizionamento dell’Opera di Dalisi “Presepe” nello spazio della Rotonda Dei Pentri previo taglio degli alberi e riqualificazione dell’intera area;

RIGENERAZIONE URBANA:

EX Piazza Commestibile “Malies”:

Condivisione totale nell’istituzione di Centro delle eccellenze Artigianali e Gastronomiche Sannite, progetto da noi redatto nell’anno 2015, condiviso con gli operatori del posto. proposto e presentato all’assessore dell’epoca dott. Nicola De Luca e ai titolari della struttura.

Avevamo già coinvolto 18 aziende Sannite  disponibili ad investire nel progetto.

Allegata documentazione dell’epoca

Consapevoli che le aree urbane sono chiamate a svolgere un ruolo chiave per lo sviluppo sociale ed economico dell’Italia e dell’Europa e che dovranno essere messe nella condizione di poter partecipare in maniera più incisiva al processo decisionale dell’Ue, Anci e Confcommercio – Imprese per l’Italia hanno sottoscritto uno specifico protocollo d’intesa il 23 aprile 2015 volto a sperimentare congiuntamente nuove modalità e prassi urbanistiche per frenare un ciclo economico depressivo che ha progressivamente e visibilmente impoverito cittadini e imprese delle aree urbane.

Un corretto utilizzo dei Fondi diretti e indiretti europei destinati alle città rappresenta il presupposto fondamentale di questa partnership, finalizzata a promuovere appunto una dimensione urbana delle politiche Ue e ad alimentare il senso di appartenenza all’Europa da parte di cittadini e imprese.

I risultati che si intendono ottenere, in sintonia con gli obiettividella Strategia Europea 2020, sono:

  • la riqualificazione e la rigenerazione sociale ed economica delle aree urbane e l’arresto dei progressivi fenomeni di desertificazione e delle conseguenti ricadute negative in ambito ambientale, sociale ed economico;
  • l’aumento dell’attrattività complessiva del sistema economico delle città, con effetti benefici per quanto attiene la vivibilità dei luoghi, all’occupazione, alla qualità dello spazio pubblico;
  • la presenza di funzioni e servizi di prossimità al cittadino, anche a tutela delle fasce deboli della popolazione e per la riduzione degli spostamenti con mezzi privati;
  • la valorizzazione delle attività specifiche dei territori, finalizzate all’attivazione di dinamiche di sviluppo locale sostenibile che favoriscano l’integrazione funzionale tra i diversi settori economici.

 

In tale ambito Confcommercio Imprese per l’Italia di Benevento intende promuovere la sottoscrizione di uno specifico accordo con il Comune di Benevento, con l’intenzione di intervenire con un programma organico di riqualificazione urbana, rigenerazione sociale e rilancio economico su tutta la città

Nel particolare, si intende intervenire prioritariamente sulle aree urbane maggiormente degradate e periferiche e, nel contempo, nel Centro Storico interessato da fenomeni di vera e propria desertificazione commerciale ed economica.

Tra le aree che abbisognano di interventi incisivi vi è quella di Via Rummo, Via Dei Mulini, Via Delle Postee della Galleria Malies, nella quale si sommano il degrado e l’incuria alle oggettive difficoltà economiche delle piccole attività commerciali, artigianali, turistiche e di servizi.

 

Per tale area Confcommercio ha da tempo predisposto una specifica proposta progettuale in quattro punti, condivisi dagli operatori commerciali dell’area:

 

  • Istituzione di una Zona Franca Urbana che permetta la defiscalizzazione per le piccole e micro imprese. Obiettivo prioritario delle ZFU è favorire lo sviluppo economico e sociale del quartieri caratterizzato da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialitàdi sviluppo inespresse;
  • Utilizzare i fondi per lo “Sviluppo Urbano Sostenibile”, la continuazione dei PIU’ Europa sulla nuova programmazione del POR FESR 2014/2020, per progetti di riqualificazione dell’’area;
  • puntare al recupero della Galleria Malies per arrivare a riqualificare l’intera area circostante. La proposta progettuale specifica si sostanzia nel riportare la originale funzione mercatale di frutta e verdura nel piano terra della Galleria e prevede al piano primo la funzionalizzazione delle strutture esistenti rispetto ad un “Centro delle eccellenze enogastronomiche ed artigianali del Sannio”, in cui dare spazio a tutti i prodotti tipici sanniti.

Il modello è quello delle Eccellenze Campane di Via Brin a Napoli: un ristorante diffuso in cui più operatori offrono i prodotti della tradizione e quelli della cucina innovativa sannita, valorizzando le produzioni tipiche, e, nel contempo, la possibilità di acquistare i prodotti esposti secondo consolidate tecniche di marketing.

Tale proposta, che è stata già condivisa da qualche anno con gli operatori economici locali e con investitori attratti all’operazione, riscontrando notevole interesse, può essere uno dei punti di partenza di questa azione complessiva di rilancio della città; il primo tassello progettuale operativo nell’ambito del Protocollo Comune di Benevento – Anci – Confcommercio.

Da ultimo vale ricordare che tra le azioni che si prevedono nell’ambito del Protocollo nazionale e che verrà riproposta a livello locale, vi è quella dell’utilizzo della cedolare secca per i proprietari che adotteranno prezzi calmierati per il fitto delle piccole imprese commerciali, turistiche, artigianali e di servizi. Ulteriori azioni di detassazione per le aziende verranno proposte e ne verrà verificata la fattibilità.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here