“La Stazione delle Frequenze” presenta l’album “Physis” al De Simone

Sabato 12 gennaio ore 21:30 al Teatro De Simone la band “La Stazione delle Frequenze” presenta al pubblico ed alla stampa il suo nuovo album “Physis”. Un appuntamento atteso da tempo, preparato da mesi, e dedicato alla natura nei suoi molteplici aspetti. La band è composta da Alberto Cervone (voce), Angelantonio Donisi (chitarra), Pierfrancesco Corbo (chitarra), Andrea Tretola (tastiere), Luca Iorio (basso), ed Andrea Passaro (batteria), tutti musicisti esponenti della Generatione Z, nativi digitali.​
“Physis “ racconta Alberto, la voce del gruppo ”nasce dalla volontà di condividere un’esperienza importante, una di quelle che non si dimenticano facilmente. È un album pieno di sacrifici, di passione, di voglia di esternare quell’esigenza forte di comunicare attraverso la musica. Physis, cioè natura, proprio quella che abbiamo voluto trattare, in tutte le sue sfaccettature. Abbiamo voluto, nel nostro piccolo, parlare della natura dell’uomo attraverso le singole esperienze personali, abbiamo toccato temi d’attualità, momenti di sconforto e di rinascita e abbiamo narrato storie.”​
L’album, inciso negli studi di registrazione RedSofaLab, sarà reso disponibile ufficialmente a partire dal 13 gennaio su Spotify, Deezer e la maggior parte delle piattaforme di streaming musicale online; sabato sarà possibile acquistare in anteprima il CD.​
La grafica è stata realizzata da Adolfo Calandro Melazeta Graphic & Store (www.melazetags.com), la foto è stata realizzata da Michele Sabella (www.visualedigitale.com), che ha anche curato la realizzazione di immagini legate alla tracklist, che verranno svelate nei prossimi giorni dalla band:​
Dissolvenza​
A Siria​
Ombre sul mare​
Racconto​
Non ci resta che aspettare l’aurora​
Il sentiero del vento, parte I​
Il sentiero del vento, parte II​
Nuovi Orizzonti​
La Stazione delle Frequenze​
Facebook: fb.com/SDForiginal/​
Instagram: instagram.com/la_stazione_delle_frequenze/​
RedSofaLab​

Facebook fb.com/redsofalab/

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here