Meteo Campania, 9/10 gennaio: aria via via più fredda con pioggia e locali nevicate sui settori centro orientali

Evoluzione, tuttavia, molto ballerina con modelli che faticano a quantizzare e a circoscrivere i fenomeni.

Taglio di centimetri su alcune aree, conferme su altre

Ribadiamo la complessità della configurazione barica in essere, con modelli davvero ballerini come poche volte e oggettiva difficoltà di noi analisti a inquadrare in maniera più o meno verosimile gli effetti. La difficoltà si pone,  in modo particolare, per la nostra Campania, giusta nel mezzo tra azioni vorticose di buona consistenza e ombre pluviometriche.

I dati ultimissimi tagliano l’intensità delle precipitazioni sul Salernitano dove, con l’aggiornamento serale di ieri, era data una sostanziosa passata perturbata con accumuli nevosi importanti sulla parte sudorientale. Rimane l’instabilità e ancora abbastanza significativa, ma gli accumuli vengono sostanzialmente dimezzati con range, dalle analisi mattutine, sui 10/20 cm sulle are più colpite, ( arancio più vivo ), altrove 5/10 cm, fino all’Avellinese. Parliamo di accumuli in media-bassa collina, a partire dalle ore pomeridiane, serali e prossime notturne, fino a metà mattinata di domani, quindi nelle prossime 24 ore.

Sostanziali conferme per possibili, locali nevicate pomeridiane, via via a quote collinari, 5/600 m e magari anche più giù in serata, 3/400 m, sulle restanti aree centro orientali, tra Avellinese e Beneventano, anzi con possibile coinvolgimento anche del Nordest Casertano, area Matese. Sotto i 300 m dovrebbe essere in prevalenza pioggia o occasionalmente, in caso di rovesci più intensi, pioggia mista a neve o fiocchi bagnati. Magari neve più solida a quote più basse sull’angolo sudorientale del Salernitano e sul Vallo di Diano.

Ribadiamo anche un po’ le dinamiche, con pioggia prevalente fino alle ore centrali sotto i 1000 m, quindi fino alle 12/13.00, con leggero posticipo della persistenza di precipitazione in forma di pioggia sotto i 1000. Da quelle ore, possibili fiocchi verso i 7/800 m prima, poi, nel corso del primo pomeriggio, anche sui 600 m e via via più giù con tipologia delle possibili nevicate, mediamente debole, talora moderata, intermittente e irregolare, quindi anche con possibili aree saltate.

Al momento, gli accumuli sulle aree in azzurro rimangono invariati, tuttavia non è escluso che possano esserci, come appare da qualche tracciante in quota e specie verso sera, degli impulsi più importanti tra Est Beneventano e Est Avellinese, tali da far ritoccare in alto quei centimetri. Seconda parte di domani, e sera notte a seguire, forse con più pause e tempo più asciutto. Possibile ritorno di instabilità con locali nevicate nel corso di venerdì 11, essenzialmente sulle aree orientali, specie tra Beneventano e Avellinese. Ma poi vedremo meglio su venerdì. Per ora monitoreremo sulle 24 ore. Ci aggiorneremo verso sera.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here