Tagli alla spesa farmaceutica, assemblea a palazzo Mosti

Obiettivo dell’assemblea è stato fare il punto della situazione alla luce dei consistenti tagli alla spesa farmaceutica per la provincia di Benevento, recentemente resi noti dalla Regione Campania tramite apposito decreto.All’incontro ha preso parte anche il direttore generale dell’Asl Bn1, Bruno De Stefano, che aprendo i lavori dell’assemblea è immediatamente entrato nel vivo della questione.”Il programma della spesa sanitaria per l’anno 2006, – ha evidenziato De Stefano – reso noto dalla Regione Campania, è molto duro. Alla luce delle cifre comunicateci e per il ruolo da me svolto, devo doverosamente avvertire la comunità dell’evoluzione che sta avendo la sanità della provincia. Purtroppo la provincia di Benevento risulta essere tra le prime province in Italia per spesa sanitaria pro capite, un dato che ci deve allarmare e ci impone una seria riflessione.La Regione – ha proseguito De Stefano – non si è limitata a stabilire i fondi destinati alla provincia di Benevento ma ha finanche stabilito i budget che ogni azienda sanitaria esistente, per ogni servizio, deve rispettare. I direttori generali delle province che sforeranno tali budget saranno ritenuti responsabili e dovranno risponderne in prima persona. Ho ricevuto nei giorni scorsi una diffida a rientrare nei limiti di spesa per il personale e la spesa farmaceutica. Questo significa che ci avviamo ad affrontare un periodo di grandi sacrifici e purtroppo non sembra esserci nessun margine di trattativa”.Il momento delicato che si appresta ad affrontare la sanità locale è stato sottolineato anche dal sindaco di Benevento, Fausto Pepe, che però ha fatto notare anche come “sia di fondamentale importanza prendere atto per tempo di una gestione da migliorare. Agire immediatamente per invertire tale tendenza – ha spiegato il sindaco – può significare salvare i servizi e le strutture della provincia dal rischio di una chiusura forzata. Anch’io – ha concluso il primo cittadino – sono stato sorpreso dai dati fornitici. Abbiamo il dovere di porre rimedio a tale situazione. Dobbiamo lavorare per la salvaguardia della sanità del nostro territorio”.Alla fine dell’incontro il sindaco di Benevento ha dato appuntamento a tutti i primi cittadini intervenuti, alla prossima assemblea che si svolgerà entro il mese di settembre per fare il punto della situazione e concordare le iniziative da intraprendere. (Ascoben – 2306)

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here