Nasce il Progetto denominato www.emigrantibeneventani.it il portale sull’emigraz

L’iniziativa è stata presentata stamani nel corso di Una Conferenza Stampa alla Biblioteca provinciale di Benevento. Il portale – come ha spiegato il sociologo Giovanni La Motta dell’Osservatorio Provinciale – è uno strumento di incontro e di informazione e costituisce una scelta strategica estremamente significativa, per le sue modalità operative moderne, flessibili e di facile utilizzo al fine di realizzare un “avvicinamento” spazio/temporale e l’interazione diretta tra persone risiedenti in Paesi lontani. Non a caso il portale è anche un “giornale”, a cadenza trimestrale, che riporta notizie di natura economica, sociale e politica sul Sannio. L’assessore provinciale alle politiche sociali Giorgio Carlo Nista, nel ricordare le attività poste in essere dalla Provincia per rinsaldare i legami con i sanniti emigrati, ha voluto sottolineare come il portale costituisca uno strumento formidabile per l’attuazione di queste politiche, che proprio in queste ore vedono un ulteriore arricchimento, ha sottolineato Nista, con la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa con la COLUMBUS DAY, l’Associazione Nazionale Famiglie emigranti ed il Comune di Morcone. Il dirigente della Regione Campania Massimo Angrisani ha apprezzato il lavoro svolto dalla Provincia di Benevento che, peraltro, si inquadra egregiamente con quello portato avanti dalla Regione stessa, ed ha assicurato che lo sforzo profuso nel Sannio sarà messo in rete con altre iniziative che si stanno sorgendo in altre realtà campane. Il portale www.emigrantibeneventani.it è anche una sorta di sportello per gli adempimenti burocratici ed amministrativi (riacquisto della cittadinanza, pensioni, etc.) che gli italiani all’estero intendono attivare; fornisce notizie sui luoghi di origine delle diverse ondate migratorie verso l’estero; è uno strumento di informazioni di natura turistica sul Sannio.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here