«A Cassino giocheremo con grinta e umiltà»

«Al presidente che tutti vorrebbero, ma che solo noi abbiamo la fortuna di avere». È la frase incisa sulla cornice che i calciatori giallorossi hanno regalato ieri sera al presidente Oreste Vigorito. Una attestazione di affetto e di stima che non ha bisogno di commenti, che va al di là di quelle canoniche. Ieri sera c’è stata la tradizionale cerimonia dello scambio di auguri e di doni avvenuta in forma privata, alla presenza appunto dei fratelli Ciro ed Oreste Vigorito, staff tecnico, sanitario, addetti allo stadio e naturalmente giocatori. Tantissimi regali tra le parti, a conferma di un clima particolarmente ”bello” e non solo per la concomitanza delle festività natalizie e di fine anno. Logicamente non è mancato il discorso fatto dalla ”proprietà”, come al solito suggestivo e di grande spessore. Il pensiero generale, comunque, sperando che la concentrazione della squadra sia alta e non sia ”distratta” dalle imminenti vacanze, è alla trasferta di sabato a Cassino. Il capitano Carmelo Imbriani mette tutti in guardia sulle difficoltà della gara, ma soprattutto sull’esigenza di fare bene. «Sia ben chiaro, ci aspettano, anche loro per giocare la classica gara d’orgoglio ed ottenere un risultato di prestigio. Da parte nostra – esordisce il tornante – dobbiamo giocare con la mentalità di chi affronta una finalissima, è una sfida importantissima anche alla luce degli ultimi due risultati non proprio esaltanti. Noi saremo rimaneggiati e quindi dobbiamo essere concentrati per evitare errori, ma soprattutto è fondamentale mettere in campo umiltà e tanta grinta, come ci dice mister Simonelli ed automaticamente faremo qualcosa di importante. Del resto – continua – dobbiamo assolutamente evitare distrazioni o cali di concentrazione legati alle feste di Natale. Parliamoci chiaramente, se non si vince a Cassino è inutile che andiamo in vacanza perchè ce le saremmo rovinate sia a noi che ai meravigliosi tifosi. Quindi, è fondamentale fare un ultimo piccolo sforzo per vivere dei giorni felici ed aspettare, di conseguenza, l’inizio del girone di ritorno con uno spirito diverso, votato alla speranza ed all’ottimismo. Da parte nostra deve arrivare, dunque, anche – conclude Imbriani – un segnale di forza, maturità e grande determinazione. Qualità che abbiamo dimostrato già di avere, a parte una condizione fisica ottimale, di conseguenza, non dobbiamo fallire». Come noto, intanto, la squadra ha anticipato a ieri pomeriggio il test infrasettimanale contro la Berretti che per la prima volta è stata guidata dal neo tecnico Gianni Montanile. A tal proposito va detto che Romualdo De Tata che come noto era stato sollevato dall’incarico di responsabile tecnico unitamente ad Antonio D’Argenio, ha sciolto le riserve ed ha accettato il ruolo di allenatore in seconda dei baby. Nei due tempi Simonelli secondo consuetudine ha utilizzato tutti gli uomini della rosa ed ha mischiato le carte. Il risultato finale è stato di 9 a 1 (primo tempo 4-0). I marcatori sono stati Polani, Marasco, Maisto, Palermo, Taua e doppiette di Esposito e Liberti. Per i baby è andato a segno Cuomo. I riflettori all’allenamento di ieri al quale hanno assistito anche Ciro ed Oreste Vigorito erano puntati su Maschio che nella partitella ha provato a calciare e contrastare senza accusare alcun problema, in effetti si è trattato di un test positivo per il centrocampista la cui presenza almeno in panchina a Cassino, a questo punto si può considerare scontata, anche se lo staff sanitario preferisce attendere l’allenamento di rifinitura di domani pomeriggio per sciogliere tutti i dubbi. Infine, si prevede abbastanza massiccio il seguito dei tifosi, vista anche l’esigua distanza con Cassino. In città la prevendita dei biglietti si svolgerà fino a domani sera al Piccolo Bar.ANTONIO MARTONE

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here