On. Costantino Boffa Bilancio di fine anno

“Il mandato parlamentare – ha esordito l’on. Boffa – mi dà la possibilità di proseguire in un compito già intrapreso negli anni di lavoro alla Regione Campania: accompagnare lo sviluppo di questo territorio. Ho scelto di farlo nella IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera; il mio impegno sarà dunque rivolto ai problemi legati alle infrastrutture, sia quelle materiali di collegamento, sia quelle immateriali, come i sistemi di comunicazione”. “Su questo fronte – ha proseguito l’on. Boffa – un importante passo in avanti è stato fatto con la firma del protocollo d’intesa per l’avvio del progetto esecutivo dell’Alta Capacità ferroviaria Napoli-Bari, un’opera che una volta a regime consentirà di dimezzare gli attuali tempi di percorrenza e di moltiplicare la quantità di passeggeri e merci in transito. Per la realizzazione di questo progetto abbiamo già trovato le prime risorse nella Finanziaria approvata ieri”. “In secondo luogo – ha continuato l’on. Boffa – punteremo ad agganciare Benevento alla Metropolitana regionale, la più grande opera pubblica realizzata negli ultimi anni. Di questo progetto discuteremo il prossimo 15 gennaio, qui a Benevento, con l’assessore Cascetta e con i tecnici della Regione. Un’altra novità positiva, sul fronte dei trasporti, è arrivata il 20 dicembre, quando il Cda dell’Anas ha sbloccato i lavori per il per il completamento del II lotto della Fortorina. Su questo punto, d’ora in avanti ci impegneremo per il completamento totale dell’opera che dovrà arrivare fino a San Bartolomeo in Galdo. Un ulteriore progresso si sta facendo per il raddoppio della superstrada Benevento-Telese-Caianello. L’Anas ha deciso di intraprendere uno studio di fattibilità sulla possibilità di completare l’opera con un project financing, un’opzione da me proposta per evitare cantieri fermi e tempi di realizzazione troppo lunghi”. “Per quanto riguarda invece le reti immateriali – ha proseguito l’on. Boffa – ho il piacere di annunciare che l’accordo di programma per il Piano regolatore della banda larga verrà sottoscritto il prossimo 5 febbraio qui a Benevento alla presenza del Ministro Nicolais. Il progetto punta a portare la adsl in tutta la Campania. Benevento sarà uno dei territori pilota. Si può ipotizzare dunque che la digitalizzazione del Sannio potrebbe essere completa già per l’estate del 2007”. Concludendo con la politica, l’on Boffa ha sottolineato come le elezioni politiche di aprile siano state un punto di svolta decisivo. “Qui, in provincia di Benevento, l’Ulivo è diventato il primo partito – ha dichiarato – Il prossimo passo sarà quello per la costruzione del Partito democratico”. A margine dell’incontro l’on. Boffa ha presentato alla stampa gli strumenti di comunicazione dell’attività parlamentare. Dal mese di giugno è stato attivato un servizio di newsletter per informare i navigatori sulle attività, le notizie, gli approfondimenti politici, economici e culturali proposti dall’on. Boffa. Circa 1000 navigatori ricevono due volte a settimana la newsletter. Dal mese di settembre, poi, è on line il nuovo sito www.costantinoboffa.it. Uno spazio web aggiornato quotidianamente, a supporto di tutta l’attività parlamentare e pubblica che riguarda l’on. Boffa. Il sito offre anche un ampio e completo servizio di documentazione per la stampa, con foto, rassegne e comunicati ed ospita gli interventi di politici, commentatori ed esperti di economia, cultura e attualità. Ogni giorno, mediamente, è visitato da circa 1200 navigatori. Nei prossimi mesi sarà attiva, attraverso il podcast, anche una nuova web radio. Infine, lo strumento dei video informativi. Il prossimo, sul progetto di Alta Capacità Napoli-Bari, sarà diffuso dal prossimo mese di gennaio attraverso i circuiti televisivi locali, regionali e interregionali. Questa produzione, in linea con quanto è stato già attivato nel corso della campagna elettorale per le politiche, segna l’avvio di una campagna informativa delle attività svolte dall’on. Boffa anche attraverso il mezzo televisivo.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here