La Comunità Montana impegnata in un progetto per la gestione centralizzata e semplicata del territorio attraverso i sistemi informativi geografici

La finalità di questa azione, il progetto è stato predisposto dall’ingegnere Raffaele Nista, dirigente dell’Ufficio Tecnico dell’ente montano, è quella di dotare gli enti locali dell’area di un Sistema Informativo Territoriale, utile per una gestione centralizzata e semplificata del territorio attraverso l’uso di cartografia tematica e dati, una infrastruttura di supporto alla Pubblica Amministrazione in grado di migliorare e rendere più efficienti i processi di governo, pianificazione ed organizzazione nell’area di riferimento.I sistemi informativi geografici (detti GIS o SIT) sono sistemi informatizzati per l’acquisizione, la memorizzazione, il controllo, l’integrazione, l’elaborazione e la rappresentazione di dati che sono spazialmente riferiti alla superficie terrestre. L’obiettivo dell’azione è quello di creare un sistema telematico su base cartografica per l’implementazione di erogazione di servizi on line ai cittadini, ai professionisti, alle imprese ed alle Pubbliche Amministrazioni in campo ambientale. Il principale obiettivo operativo è la realizzazione di un’applicazione dinamica (consultabile anche via web) che favorisca la condivisione delle informazioni urbanistico – ambientali di un dato territorio, tra un grande numero di utenti indipendentemente da loro interessi, conoscenze e posizione geografica operativa. La disponibilità di un Sistema Informativo composto dall’unione di basi cartografiche ed alfanumeriche assume particolare importanza nel momento in cui all’efficacia comunicativa delle cartografie si unisce la possibilità di consultazione dei dati, facile, immediata e continua non legata alla centralizzazione delle informazioni. Questi fattori, uniti alla diffusione via web dei dati, comporteranno una maggiore efficacia nella diffusione delle informazioni, consentendo, sia ad operatori autorizzati (in particolare i tecnici dei Comuni coinvolti nell’intervento), sia ad utenti interessati alle notizie del territorio, ricerche personalizzate e veloci di dati, con riduzione al minimo della ridondanza delle informazioni, condivisioni di dati e di progetti. A questo bisogna aggiungere la possibilità di diffondere l’immagine ed il patrimonio di risorse locali, attraverso uno strumento in grado di raggiungere in ogni momento chiunque possa accedere ad internet.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here