L’appello contro l’inelegibbilità di Boccalone firmato da un iscritto ad AN

Boccalone in una dichiarazione si sofferma sulla identificazione dell’appellante perché questi, abitante solo dal 2003 a Benevento, via Napoli, è utile strumento per continuare pervicacemente a esercitare un accanimento politico, persecutorio e insaziabile, nei suoi confronti da parte di chi ha armato la mano anche alla prima ricorrente Zollo Concetta.Non è casuale,scrive il consigliere aleatino,che l’appellante è risultata iscritta al circolo di An di Arpaise, dove ha dimorato fino al suo trasferimento a Benevento. Quel circolo notoriamente ha come suo riferimento politico il presidente provinciale Roberto Capezzone, che tra l’altro ha richiesto documentazione al Comune a supporto dell’appello.Per Boccalone è’ un atteggiamento inqualificabile, indecoroso e assolutamente disonorevole nei confronti del partito, di tutte le intelligenze e di tutti coloro che, con passione, lo impersonificano, dal presidente Fini sino all’ultimo (in ordine di tempo) tesserato.Non è un caso che in questa provincia, in questi giorni, sta esplodendo, con amara coincidenza, tutto quello che il presidente provinciale Capezzone ha seminato. Sant’Agata de’ Goti è una pagina vergognosa, squallida e disonorevole che, però, rende giustizia dei reali valori personali. Con amarezza e con dolore Boccalone dice di dover constatare che la vigliaccheria e la cattiveria sono gli unici sentimenti che albergano nell’animo di persone che utilizzano qualsiasi mezzo per sopraffare altri, rinunciando alla dialettica e al confronto, uniche strategie civili ammesse nel dibattito politico.La nota dell’ex direttore generale di palazzo Mosti si chiude testualmente con “continuerò, insieme con gli altri, a svolgere con passione il mio ruolo, usando i mezzi e le prerogative che la democrazia mi assegna, auspicando che questa provincia possa, a breve, dimenticare la triste pagina segnata dalle azioni di un presidente provinciale che ha concorso acchè un iscritto armasse la mano contro un altro iscritto, alimentando odio e rancore a danno del partito, ferendone la credibilità e frenandone la crescita.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here