Gelo sul Santa Colomba

Sì, avete capito bene, il Potenza ha meritato di passare il turno contro una squadra che se avesse chiuso il primo tempo sul 5-0, come doveva essere, i tifosi da quel momento avrebbero potuto anche lasciare vuoto il Santa Colomba e andarsene a festeggiare. Così non è stato e complice anche Polani che ha divorato troppe azioni gol, i padroni di casa sono stati puniti. Complice, e ce ne dispiace, anche il nostro allenatore: anche i bambini avevano capito che Castaldo era alla frutta. Due volte a terra per i crampi e… la sostituzione è stata tardiva: ha aspettato che commettesse un brutto fallo sulla trequarti e venisse espulso. Benevento in 10 e in balia degli avversari che attaccavano con 3 e anche 4 pedine alla volta. Il buon Gianni che fa? Sposta Marasco a fare il tornante arretrato con compiti di copertura. Lo sanno tutti: non è mestiere suo! Bianciardi in panca cosa ci faceva? Per non parlare della sostituzione di Polani. E’ pur vero che si è “mangiato” una caterva di gol già fatti, ma è stato l’unico che ha lottato come un dannato, che ha fatto salire la squadra, che ha tenuto impegnati sulla retroguardia i difensori avversari. Da quel momento, i Beneventani si sono tirati indietro a difesa del minimo vantaggio e gli avversari, pian piano si sono affacciati nella nostra metà campo.Al 100′ la doccia fredda: Delgado, con un tiro a giro, supera Gori sul secondo palo e “gela” il Santa Colomba.La frittata è fatta!Rialziamoci, rimbocchiamoci le mani … il calcio continua!

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here