Tragedia di Monongah (USA), Nardone scrive al presidente Associazioni campani in USA

Nella lettera si legge che per quella tragedia la Provincia e la collettività sannita tutta esprimono la partecipazione più sincera e forte al ricordo dei tanti emigranti uccisi. Il numero delle vittime fu imprecisato: tra i molti italiani, numerosi furono i campani e sanniti. “La memoria di quanto accadde quel giorno – ha poi scritto Nardone – è riaffiorata grazie all’impegno di alcuni uomini di buona volontà ed in particolare della stessa Associazione dei Campani nel mondo. Il ricordo si accompagna alla riflessione sullo sfruttamento e sulle condizioni di vita spaventose in cui erano ridotti i lavoratori italiani. La tragedia di Monongah – ha concluso Nardone – sia di monito perché simili eccidi, generati dallo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, non abbiano più a ripetersi in nessuna parte del mondo”.Messaggi analoghi sono stati trasmessi dall’assessore alle politiche sociali della Provincia Giorgio Carlo Nista, che si è soffermato sullo strazio di madri, figlie e spose che sperarono vanamente di veder almeno restituiti i corpi dei loro cari; e dal presidente del Consiglio provinciale Donato Agostinelli, che ha affermato che l’Assemblea si è raccolta idealmente in preghiera.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here