Indagato anche ministro Mastella

Nei confronti del ministro 7 i reati contestati: concorso esterno in associazione per delinquere, due episodi di concorso in concussione e uno di tentata concussione, un concorso in abuso d’ufficio e due concorsi in falso. Il Guardasigilli avrebbe fatto pressioni sul Governatore campano Bassolino.Il ministro risulta indagato in concorso con il consuocero Carlo Camilleri e gli assessori dell’Udeur Luigi Nocera ed Andrea Abbamonte. In particolare, stando all’accusa, i quattro avrebbero costretto Bassolino ad assicurare loro la nomina a commissario dell’Asi di Benevento di una persona “liberamente designata da Mastella”. Secondo i magistrati, in qualità di segretario nazionale dell’ Udeur, Mastella avrebbe esercitato un potere di controllo sulle attività degli enti pubblici e locali ricadenti nel territorio della Campania, dando un “contributo concreto, specifico, consapevole e volontario alle finalità dell’associazione”. ”Consapevole delle iniziative intraprese da Camilleri e dai suoi complici nella realizzazione degli illeciti associativi – scrivono i magistrati di S. Maria Capua Vetere – indicando prevalentemente a Camilleri, ovvero ad altri suoi fidati collaboratori e compagni di partito, le persone a cui rivolgersi ‘a suo nome’ per ottenere la facilitazione della realizzazione di tali illeciti, nonché nel fornire il proprio nulla osta all’inizio dell’azione criminosa dell’associazione e nel prefigurare agli associati le strategie comuni da adottare per consolidare sul territorio il potere del partito politico Udeur, consentiva all’associazione per delinquere di rafforzarsi e di conservare il suo potere d’intervento sulle Pubbliche Amministrazioni, con ciò fornendo un apporto diretto alla realizzazione, anche parziale delle finalità”‘.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here