RINVENUTI PREZIOSI REPERTI ARCHEOLOGICI.

L’immediato intervento dei Militari, ha consentito il recupero dei seguenti pezzi:
Grande cratere a calice a vernice nera;
Brocca a vernice nera con decorazione vegetale sulla spalla e baccellature sul corpo;
Craterisco a campana a vernice nera;
Kjlix (coppa con due anse) acroma.Gli stessi sono stati consegnati alla Responsabile dell’Ufficio Archeologico di Montesarchio, dott.ssa Tomay Luigina, per la necessaria verifica circa la loro autenticità: dunque l’odierna conferma della preziosità e dell’importanza del ritrovamento, che ha suscitato la soddisfazione di tutti i coinvolti.
I reperti saranno custoditi (e messi in mostra) presso il Museo Archeologico di Montesarchio: resta da chiarire se – come è verosimile – provengano da scavi clandestini ed in tal senso sono orientate le indagini, avviate sin dall’atto del ritrovamento.
A tal proposito i Carabinieri e le Autorità preposte invitano tutti i cittadini a contattare il 112 e segnalare scavi sospetti, in particolare nelle campagne adiacenti i comuni delle Valli Caudina e Saticulana.
 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here