9 GIUGNO 1915 – 9 GIUGNO 2015: CENTO ANNI MARIA GIUSEPPA COPPOLA

Tanto da spostarsi on lungo e in largo nel tortuoso centro storico di Guardia Sanframondi per andare anche a votare in occasione delle ultime elezioni Regionali e Comunali. Per il grande senso civico che ha contraddistinto la sua intera vita e soprattutto per la voglia di essere ancora particolarmente partecipe alla vita comunitaria. Non a caso Maria Giuseppa Coppola ama tanto stare in compagnia, anche per raccontare i tanti aneddoti ed episodi di cui è particolarmente ricca la sua intensa vita. Tra i ricordi spiccano anche quelli dei momenti difficili, legati alla guerra e ai tempi della crisi. Maria Giuseppa è nata ai Casali di Faicchio il 9 giugno di un secolo fa, prima di cinque figli. Nell’amena frazione faicchiana trascorre l’infanzia e l’intera giovinezza, prendendosi cura dei suoi fratelli più piccoli a causa della morte prematura della mamma Poi arriva il matrimonio, diventando mamma di una figlia che chiamerà Domenica (detta Teresa). Rimasta ormai sola, proprio a causa della Seconda guerra mondiale, con l’occasione del matrimonio della figlia si trasferisce con lei a Guardia Sanframondi.Oggi nonna Maria Giuseppa farà festa insieme alla figlia e ai suoi tre nipoti Enrico, Dario e Massimiliano Garofano, che la ringrazieranno ancora una volta per i suoi tanti sacrifici nel crescerli ed educarli. A rendere ancora più vivare la giornata di festa ci sarà il brio dei piccoli pronipoti Giuseppe e Angelo, a cui la simpatica nonna non fa mai mancare i suoi gnocchi, di cui sono tanto golosi. Il modo più bello per far sentire loro tutto il suo affetto. Ma gli gnocchi sono ancora oggi tra i suoi prodotti preferiti, visto che nonna Maria Giuseppa apprezza ancora la buona tavola, cimentandosi ancora in cucina. E poi l’altro punto fermo delle sue giornate, la quotidiana puntata di Beautiful, da tantissimi anni la sua serie televisiva preferita.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here