L\’annuncio di Mons.Mugione del nuovo Arcivescovo di Benevento Felice Accrocca

Il Rev.do FELICE ACCROCCA è nato il 2 dicembre 1959 a Cori (LT). Ha compiuto tutti gli studi presso Istituti Statali fino alla maturità scientifica. Ha frequentato i corsi teologici al Pontificio Collegio Leoniano di Anagni (FR). Successivamente ha conseguito la "Laurea in Lettere" all’Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e il Dottorato in Storia Ecclesiastica presso la Pontificia Università Gregoriana. È stato ordinato a Cori (LT) il 12 luglio 1986, incardinandosi nella Diocesi di Latina- Terracina-Sezze- Priverno. E’ stato Parroco in San Luca di Latina (1989-1994), Parroco di San Pio X di Latina, Assistente diocesano dell’Azione Cattolica,È docente presso la Facoltà di Storia e dei Beni culturali della Chiesa nella Pontificia Università Gregoriana, Direttore della Scuola Diocesana di Teologia "Paolo VI", Vicario Episcopale per la Pastorale diocesana; Responsabile dei Seminaristi diocesani, Parroco al Sacro Cuore e Amministratore Parrocchiale di S. Pio X, in Latina.Rendiamo grazie a Dio che nella sua provvidenza ha scelto il presbitero Felice quale maestro, sacerdote e guida della nostra Diocesi e preghiamo il Pastore grande delle pecore perché illumini e sostenga il ministero del nostro nuovo Pastore.Ringraziamo, inoltre, il Santo Padre Francesco che ha scelto don Felice e lo ha mandato a noi come nostro Padre, Pastore e Guida e ringraziamo lui, l’eletto, che ha accettato di servire la Chiesa che è in Benevento.Gli porgiamo il più affettuoso e caloroso benvenuto in questa sua e nostra famiglia. Esprimiamo l’abbraccio di comunione, di accoglienza, di stima e, soprattutto, di obbedienza, collaborazione e corresponsabilità.Assicuriamo la nostra preghiera perché il Signore aiuti il nostro Arcivescovo Felice nell’essere e operare da uomo di preghiera, di comunione e fraternità, di misericordia, uomo della pastorale integrale e d’insieme, dell’evangelizzazione e missione.Ho spesso citato le parole di San Francesco di Sales che affermava che le guide, i pastori delle comunità devono avere, ed essere, una tazza di scienze, un pozzo di sapienze e prudenza e un oceano di pazienza e sopportazione.Viviamo questo tempo quaresimale e pasquale come tempo di forte preghiera per lui e per tutti noi. Viviamo l’attesa per prepararci a una nuova stagione del cammino di costruzione della nostra amata Chiesa beneventana.Siamo consapevoli di essere pellegrini nella storia di salvezza dove non tutto è cominciato con noi e non tutto terminerà con noi.Ma viviamo questo momento di Chiesa nell’Anno della misericordia come impegno di conversione personale e pastorale con un cambio di passo nella continuità e un sussulto profetico per annunciare e testimoniare Cristo Signore e Salvatore.Non si tratta di cambiare qualcosa o molto nelle strutture della pastorale ma si tratta di un cambiamento della mente, del cuore e dello stile di vita.Dal cuore nuovo uscirà il dinamismo missionario della Chiesa in uscita per raggiungere più credibilità, sobrietà , essenzialità e generosità come è stato in tanti periodi splendidi della nostra storia millenaria.Rimango a vostro servizio, in qualità di Amministratore Apostolico, fino alla presa di possesso dell’Arcivescovo Felice.Mons. Andrea Mugione – Arcivescovo di Benevento

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here