Il Benevento strapazza 6-0 la Casertana con un tris di Marotta, doppietta di Angiulli e rete di Cissè e si riprende la vetta della classifica.

Una tripletta di Marotta, una rete di Cissè e una doppietta di Angiulli hanno mandato in visibilio i tifosi giallorossi sugli spalti del Ciro Vigorito, che ha visto per l'occasione il pubblico delle grandi occasioni con oltre 6000 presenze delle quali oltre  1000 provenienti da Caserta.
Tanti gli ex di giornata con Cissè e Mattera sulla sponda sannita, Som, Bonifazi, Agyei, Marano, Mancosu, De Angelis, Alfageme e Negro su quella casertana.
L'unica assenza in casa giallorossa, per un derby che potrà dire tanto nel corso della stagione, è stata quella di Mazzeo ancora non recuperato dopo l'infortunio muscolare accusato due settimane fa.
Rientrano dal primo minuto Mattera e Pezzi che vanno a completare con Lucioni il reparto difensivo, per il resto invece l'undici iniziale è stato quello annunciato alla vigilia.
Il Benevento è sceso in campo con Gori tra i pali, Mattera – Lucioni – Pezzi in difesa, Melara – Del Pinto – De Falco –  Lopez a centrocampo, Ciciretti – Cissè – Marotta.
Gara subito nel vivo con gli ospiti pericolosi al 4° minuto con un tiro di Matute terminato di poco fuori.
Il Benevento ha rispsoto al 12° con l'ex Cissè la cui conclusione è finita a lato.
Al 17° Benevento in vantaggio.
Corner dalla sinistra di Ciciretti e perfetto colpo di testa di Marotta a superare Gragnaniello.
Dopo tre minuti la Casertana si è fatta pericolosa con De Angelis la cui conclusione è terminata ancora di poco alta.
Capovolgimento di fronte e il Benevento ha raddoppiato.
Ancora Marotta di testa ha superato Gragnaniello dopo un altro cross preciso dell'esterno giallorosso Ciciretti.
Match senza sosta con l'altro ex di giornata Mancosu che dalla distanza ha impensierito Gori con una conclusione oltre la traversa.
Ospiti ancora pericolosi con De Angelis che con un colpo di testa ha fatto tremare il portiere e il pubblico giallorosso.
Al 27° minuto la Casertana poteva rientrare nel match grazie ad un calcio di rigore per un fallo dubbio di Lopez in area di rigore su Mangiacasale.
Dalle immagini è sembrato però chiaro che non ci sia stato il contatto tra lo stesso Lopez e Mangiacasale con il casertano che si è fatto cadere giù senza essere toccato dall'esterno giallorosso.
Dal dischetto Gori si è superato e ha respinto il tiro di Mancosu salvando cosi il 2-0 per il Benevento.
Al 43° minuto delirio del Benevento che realizza la terza rete.
Ancora una volta l'asse Ciciretti – Marotta affondano la povera Casertana.
L'esterno giallorosso ha messo al centro un preciso pallone per Marotta che solo davanti a Gragnaniello non ha potuto che mettere alle spalle dell'estremo difensore ospite.
Al ritorno in campo Romaniello, tecnico della Casertana, è corso ai ripari inserendo Capodaglio al posto di Matute.
Al 50° minuto il poker del Benevento che ha chiuso definitivamente il derby.
E' stato Cissè ad approfittare di un rimpallo e superare ancora una volta il povero Gragnaniello.
Ciro Vigorito in  delirio per quello che gli uomini di Auteri hanno dimostrato in campo.
Al 55° minuto doppio cambio, il primo per Auteri che ha sostituito Mattera per Padella, il secondo per la Casertana che ha fatto uscire uno spento Alfageme per Negro.
Al 62° Auteri ha concesso i merittati applusi del Ciro Vigorito a Marotta sostituendolo con Angiulli.
Al 63° è stato ancora Cissè a sfiorare la quinta rete con una conclusione terminata a lato.
Dopo due minuti ancora protagonista Cissè con una botta dalla distanza finita alta.
Benevento mai domo e contento del risultato, con Cissè che servito dall'onnipresente Ciciretti si è visto respingere il tiro da Gragnaniello in disperata uscita.
Al 67° terzo ed ultimo cambio in casa giallorossa con Campagnacci che ha preso il posto di uno stanco Cissè.
Al 78° il neo entrato Campagnacci ha dato un pallone preciso ad Angiulli che non ha potuto che mettere alle spalle dell'estremo difensore ospite.
Al 82° sesta ed ultima rete del Benevento con Angiulli, per lui dippietta di giornata, che servito da Ciciretti ha battuto ancora una volta Gragnaniello.
Finisce con un punteggio tennestico il derby del Ciro Vigorito, con una Casertana letteralmente demolitata da uno Benevento formato lusso, che ha dominato la gara dal primo all'ultimo minuto rispondendo cosi alla vittoria di ieri pomeriggio del Lecce.
Un successo che ridà la vetta solitaria della classifica ai giallorossi con 50 punti, seguiti dal Lecce a 49, Casertana 46, Cosenza 45 e Foggia 44..
Nel pomeriggio il Foggia è stato fermato in trasferta dal Messina sul risultato di 3-2
Prossimo impegno per il Benevento sabato 19 marzo alle 15.00 a Pagani contro la Paganese.
Le rivali saranno impegante sabato con la sfida tra Foggia – Ischia (17:30), domenica 20 marzo nella gara Martina Franca – Casertana (17:30) e lunedi in Lecce – Catanzaro alle ore 20:00.

Nicola Bozzelli
 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here