Tfa punta anche all’aerospazio e raddoppia il fatturato.

Grazie ad accordo con Agusta Westland.
Fatturato quasi raddoppiato per la Tfa di Airola, in provincia di Benevento. L’industria che ha fa capo a Paolo Scudieri, patron di gruppo Adler, come scrive oggi il ‘Corriere del Mezzogiorno” ha visto crescere il suo volume di affari “grazie alle commesse nel settore aerospaziale, in particolar modo grazie all’accordo siglato con Agusta Westland, multinazionale italo britannica le cui attività sono confluite da gennaio 2016 nella divisione elicotteri di Finmeccanica” Alla Tfa di Airola si producono le cabine passeggeri e i sedili di Agusta Westaland Aw 169, l’elicottero bimotore leggero con un massimo di 10 posti realizzato da Finmeccanica. “Con l’accordo – spiega Paolo Scudieri, presidente del gruppo Adler al ‘Corriere del Mezzogiorno’ la gamma delle nostre attività si amplia nuovamente. Le competenze specializzate maturate ad Airola nel settore automotive e quelle relative alla lavorazione della fibra in carbonio trovano oggi nuova applicazione anche in ambito aerospaziale. Dopo la produzione della scocca dell’Alfa Romeo 4C, infatti, il materiale innovativo sarà utilizzato per la componentistica di elicotteri per alcune parti di aeromobili”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here