DRITTO DRITTO PER LA SUA STRADA HA EVITATO I DIRITTI DEL LAVORO

Abbiamo aspettato la chiusura della campagna elettorale per poter fare alcune riflessioni.

 

Ad oggi, dopo circa due mesi di campagna elettorale, dobbiamo prendere atto che il candidato a Sindaco  della città capoluogo, Clemente Mastella, non ha sentito il bisogno di convocare la CGIL e le altre O.S. per fare il punto sulla “questione lavoro” che attanaglia non solo Benevento, ma l’intera Provincia.

 

Dobbiamo prendere atto che il tema  “lavoro” non è tra le priorità del candidato Sindaco, né nella sua agenda politica, nonostante abbiamo più volte ribadito la necessità, per la nostra città e la nostra Provincia, di affrontare il tema che attanaglia tante famiglie, tanti giovani, tanti cittadini, tanti disoccupati, l’assenza di lavoro, che spesso coincide con l’assenza di prospettiva, con la rassegnazione, con l’abbandono proprio,  della ricerca di un lavoro.

 

Ci saremmo aspettati, così come accaduto con altri candidati, che ci fosse il confronto, che ci venisse chiesto quali fossero per noi le priorità, le questioni da mettere in campo, insomma un candidato Sindaco non può non parlare di lavoro, di futuro, di prospettiva e con chi parlarne? Se non con le OO.SS., con la CGIL fortemente radicata sul territorio?

 

Non vorremmo, che al di là delle passarelle – ed eravamo sul corso per la raccolta delle firme sui diritti del lavoro in una delle Sue passeggiate – le questioni del lavoro non facessero parte di un progetto per la città.

 

Insomma al candidato vorremmo dire che tra i vari giri, le varie passeggiate, strette di mano, gli sarebbe potuto venire facile incontrarci, parlarci, confrontarsi sui temi del lavoro, perché eravamo in piazza per i diritti del lavoro, eravamo colorati, impossibile non notarci, invece dritto dritto per la Sua strada ha evitato i Diritti sul lavoro.

 

Può darsi sia stata una dimenticanza, non convocare le parti sociali, la CGIL, ma non parlare di lavoro e di un progetto di sviluppo concreto, vuol dire essere distanti dai problemi della città, della gente, dalla terra dalla quale si proviene.

 

Intanto, noi andremo avanti diritti!!!

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here