Rischio sismico,prevenzione anche attraverso l’informazione. Messaggio lanciato da tavola rotonda a Benevento

La prevenzione del rischio sismico passa anche attraverso formazione e informazione: è il messaggio lanciato dalla tavola rotonda ‘Terremoto: Educhiamoci al Rischio’, in programma oggi pomeriggio a Benevento in occasione dei 30 anni dell’Associazione di volontariato Misericordia. ”Nelle opere di prevenzione che portano a limitare gli effetti distruttivi di un terremoto rientra a pieno titolo una conoscenza della sismicità del proprio territorio e una corretta informazione sui comportamenti da adottare prima, durante e dopo un evento sismico” ha detto Maurizio Pignone, dell”Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) che partecipa all’evento. Negli ultimi anni, ha proseguito, l’Ingv ha impegnato molte risorse nello sviluppo di canali di comunicazione ed informazione con la realizzazione della piattaforma web 2.0 INGVterremoti, e l’uso dei social. Tra questi vi è ”il servizio di twitting in tempo reale delle localizzazioni definitive della sismicità registrata sul territorio nazionale dalla rete sismica Ingv, il canale Youtube Ingvterremoti e la pagina su Facebook”. Un altro esempio di prevenzione attraverso la conoscenza e l’informazione è il progetto Edurisk pensato per offrire agli insegnanti gli strumenti per creare in classe percorsi sulla conoscenza dei fenomeni sismici. Con lo stesso obiettivo l’Ingv partecipa alla campagna di comunicazione nazionale ‘Io non rischio’ per formare i volontari di protezione civile sulla conoscenza e la comunicazione del rischio per poi farli andare nelle piazze a incontrare i cittadini. Sempre con lo stesso obiettivo, l’Ingv organizza corsi di formazione per i giornalisti e dopo i 3 già svolti in Campania, il prossimo è previsto proprio a Benevento nel mese di dicembre, dove sarà organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti.(ANSA).

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here