Maltempo. Studenti dello Scientifico “Rummo” scrivono al Sindaco Mastella

“Chiudere le scuole per necessità è un obbligo di legge , se succede qualcosa chi ne risponde è il sindaco” , sono state queste le parole con cui il sindaco della nostra cittadina,Clemente Mastella, domenica pomeriggio ha risposto alle critiche ricevute in merito all’ordinanza sulla chiusura delle scuole . E’ il secondo giorno , dopo la riapertura delle stesse , che gli studenti della provincia di Benevento riscontrano ingenti disagi a causa delle avverse condizioni metereologiche. Già la notte fra il 16/01/17 ed il 17/01/17 , diversi paesi della provincia sono stati colpiti da intense precipitazioni nevose che non hanno comunque ostacolato eccessivamente la viabilità verso il capoluogo ( nonostante si sia verificata la fuoriuscita stradale di un pullman nel Fortore ) . La situazione odierna,però,è del tutto differente, e noi in qualità di rappresentanti del Liceo Scientifico G.Rummo siamo rimasti basiti di fronte alla scarsa prontezza dimostrata nell’affrontare tale emergenza . Anche se le precipitazioni a carettere nevoso sono iniziate a partire dalle 07:00 di stamane , l’ordinanza è arrivata soltanto due ore dopo . Pertanto le difficoltà per ritornare alle proprie abitazioni sono state numerose ed hanno coinvolto la stragrande maggioranza degli studenti della provincia beneventana . A seguito di questi eventi il sindaco Mastella ha disposto la chiusura anche per la giornata di domani ed ha invitato i dirigenti scolastici , per questa mattinata , ad assistere i ragazzi e a dare la massima disponibilità per consentire ai genitori di riportare i propri figli a casa . A questo punto , visto che l’ordinanza poteva essere disposta prima dell’orario di apertura delle scuole , una domanda ci sorge spontanea : non sarebbe stato meglio prevenire piuttosto che curare ?

Ci preme inoltre sottolineare che, nonostante la nostra giovane età, siamo stati investiti di un ruolo che comprende responsabilità e varie volte noi stessi, in prima persona, ci siamo trovati a dover prendere decisioni che andassero contro il pensiero di alcuni, critiche connesse. Ci sembra quindi sbagliato, se da questo è stata mossa la decisione del sindaco, farsi prendere dai pensieri di individui terzi che troppo spesso irrompono in situazioni in cui non hanno la benché minima competenza.

 

I rappresentanti del Liceo Scientifico G. Rummo

ARTICOLI CORRELATI


2 COMMENTI

  1. Ma in quale città o paese nevicava alle ore 7:00??? Perché a Benevento pioveva e la neve si è vista solo alle 8:30 ed ha cominciato ad imbiancare intorno alle ore 9:00!!! Ora se si devono prendere provvedimenti anche quando piove!!!?!?! Poi scusate, ma se nel vostro paese nevicava già dalle ore 7:00 perché vi siete messi in macchina e siete venuti in città ??? Oh!!! Scusate… Il sindaco avrebbe dovuto chiamare a tutti i cittadini e dire loro che onde evitare spiacevoli incidenti di rimanere a casa !!! Ma fatemi il piacere….

  2. La situazione nelle province di provenienza degli alunni ,che si lamentano dei disagi che hanno dovuto affrontare per ritornare a casa ,era già critica alle ore sette del mattino
    A Benevento la situazione è precipitata dopo l’abbondante nevicata iniziata quando gli alunni erano già entrati in classe . Allora mi chiedo: perché i pullman sono partiti dai paesi in cui già nevicava ? Perché i genitori hanno fatto partire i loro figli nonostante le condizioni meteorologiche avverse? Non si deve mica aspettare l’ordinanza del Sindaco per capire che è meglio non mandare i propri figli a scuola se ci sono rischi per la loro incolumità! Non era certo l’ assenza di quel giorno che poteva compromettere l’esito scolastico finale! Si poteva tranquillamente rimanere a casa a studiare senza fare polemica.

LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here