Benevento calcio. Decimo ko consecutivo, ma tifosi non mollano. ‘Crudeli quei 60 secondi finali. Speriamo presto fine incubo’

Il ‘day after’ della tifoseria giallorossa fa registrare a Benevento tanta delusione e sconforto, ma non rassegnazione. All’indomani della sconfitta di Cagliari – maturata all’ultimo minuto del recupero dopo l’illusione del pari – in tanti pensano ormai che per il Benevento ci sia una vera e propria ”maledizione” ma non c’è voglia di mollare. “Avevamo quasi centrato l’obiettivo – dice un gruppo di tifosi – quello di conquistare il primo punto in classifica. L’illusione è durata solo un minuto. Quei sessanta secondi finali, in pieno recupero, sono stati crudeli ed hanno ucciso la speranza per poter scrivere la parola fine ad un periodo più che sfortunato per la nostra squadra che ha qualcosa di eccezionale”. “Le streghe – aggiunge con un pizzico di ironia un altro tifoso – non bastano. Occorre qualche esorcista…Comunque non molleremo”. Malgrado, quindi, l’arrivo del nuovo tecnico De Zerbi, che ha sostituito l’esonerato Baroni, i sanniti hanno allungato la striscia di risultati negativi: in Sardegna ieri decima sconfitta consecutiva su dieci gare disputate.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here