Licei sanniti a confronto sull’apprendimento della musica

Importante meeting stamattina nel teatro-auditorium dell’Istituto Superiore “Alessandro Lombardi” di Airola, sul tema “La formazione musicale nella Scuola italiana: lo stato dell’arte, riflessioni e prospettive future”. A introdurre i lavori la dirigente scolastica del Lombardi, Marilina Cirillo. Presenti al tavolo della presidenza dirigenti e delegati dell’Oriani di San’Agata de’ Goti, del Guacci di Benevento, dell’Ilaria Alpi di Montesarchio, del I Circolo di Montesarchio, del Comprensivo Vanvitelli di Airola. Ha portato il saluto della cittadinanza, il sindaco di Airola, Michele Napoletano, e l’assessore alla Cultura, Angelina Capone. Infine a rappresentare l’Ufficio Scolastico Provinciale di Benevento c’era la dottoressa Emilia Tartaglia Polcini. E’ intervenuto con un importante contributo in video anche il Dirigente Scolastico dell’ Istituto superiore “Ego Bianchi” di Cuneo, Ivan Re, sede, dal 1999 di uno dei primi tre Licei Musicali sperimentali italiani. Ha coordinato i lavori il docente e giornalista, Franco Mauriello.
Dal meeting è emersa la necessità tra gli istituti musicali della provincia e le scuole del primo ciclo di promuovere iniziative comuni tese a valorizzare la musica come supremo strumento di comunicazione dell’arte e della creatività umana: “La presenza di tanti dirigenti a questo convegno  – rimarca la dirigente Cirillo – mi sembra un ottimo risultato, per fare il punto della situazione, anche alla luce di un decreto ministeriale che presto diventerà attuativo di riforma del curriculo musicale. E’ il D.M. 60/2017 imperniato sulla cultura umanistica e sulla promozione delle arti in genere. L’Italia, il Paese del belcanto, del melodramma e dell’opera, sta investendo nei talenti e così prende coscienza di un grande valore della nostra cultura. Sul nostro territorio, come scuole ci stiamo interfacciando per dare vita a questa nuova realtà, che può dare vita ad una filiera occupazionale significativa. Noi ad esempio, qui al Lombardi di Airola, abbiamo professori di ruolo al Musicale giovanissimi, appena arrivati dai Concorsi. A questo indirizzo abbiamo dedicato una sede storica, quella di palazzo San Domenico, che sta funzionando molto bene”.  Di recente il Liceo Musicale di Airola ha beneficiato di un progetto Fesr, Pon europei, di 150mila euro per l’allestimento a breve di diversi laboratori e sale di performance.
Nel pomeriggio, con la “marching band” dell’istituto, corteo lungo le strade della città, santa Messa nella ricorrenza di Santa Cecilia, patrona della musica, ed esibizioni-spettacolo “no stop” fino a sera nella sede di palazzo San Domenico, da parte degli studenti del Liceo Musicale “Alessandro Lombardi”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here