Benevento. Cercasi rinforzi: oltre 10 calciatori in partenza. Capone, nubi all’orizzonte

spazionapoli.it

Settimana ardua per la dirigenza giallorossa che, nonostante l’iniziale vantaggio dovuto alla retrocessione, non ha ancora piazzato colpi di mercato sufficienti a colmare il vuoto che presto lasceranno gli oltre dieci calciatori partenti.

Arrivata l’ufficialità del riscatto di Belec da parte della Sampdoria e considerate le partenze di Brignoli e Piscitelli, si valutano profili da affiancare a Puggioni. Sempre più accreditata l’ipotesi di un ritorno di Ghigo Gori.

Emergenza anche in difesa dove è incerto il recupero di Luca Antei, l’ex Sassuolo reduce da un lunghissimo infortunio. Il possibile addio di Sagna e Letizia allarma il Benevento che è alla ricerca di un terzino destro, un mancino e due difensori centrali, siccome anche Lucioni sarà out fino ad ottobre, termine della squalifica. In uscita anche Andrea Costa dopo la parentesi poco felice nel Sannio. I rumors degli ultimi giorni lasciano intendere un possibile arrivo di Christian Maggio nel Sannio a parametro zero, ma per ora nulla di concreto.

Un centrocampo da ricostruire considerate le possibili partenze di Viola, Del Pinto e Memushaj. Il mediano calabrese, su cui c’è un forte pressing del Chievo, nei prossimi giorni dovrà dare una risposta all’offerta presentata dal club di via Santa Colomba. Per quanto riguarda Lorenzo Del Pinto, il rinnovo sembra allontanarsi: l’abruzzese classe ’90 è sul mercato e nel caso di interessamenti da parte di altri club, il Benevento non sembrerebbe essere intenzionato a trattenerlo. Memushaj ha palesato il desiderio di tornare a vestire la maglia del Pescara ed è disposto a diminuire il proprio ingaggio pur di rincontrare il tecnico Pillon, ma non si esclude che possa essere convocato da mister Bucchi per il ritiro. Per i rinforzi, il ds Foggia segue le piste di Tello della Juve, Castagnetti e Schiattarella della Spal, che sembrano essere comunque lontani da un possibile accordo ed un approdo nel Sannio.

Il Benevento è alla ricerca anche di esterni offensivi per porre rimedio ad un attacco vacillante. Non lasciano ben sperare le condizioni di Iemmello, in seguito all’intervento al ginocchio che lo ha messo K.O. nella passata stagione in Serie A. Sembra essere giunta al capolinea l’esperienza in giallorosso di Brignola e Guilherme. Potrebbe saltare l’asse Benevento-Atalanta, in quanto la Dea non sembra essere disposta a sborsare la cifra richiesta per il talento telesino e vorrebbe avere anche l’ultima parola sulle contropartite, per cui, stando a quanto riportato da il Mattino, non si esclude che l’affare Capone possa non andare a buon fine visto che il giovane è determinato a giocarsi la sua chance in serie A, accantonando l’ipotesi di un’ulteriore esperienza in cadetteria. Diversi i nomi accostati al reparto offensivo giallorosso tra qui quello di Insigne Jr., Galano del Bari, Ciano del Frosinone, Falletti e Avenatti del Bologna, Dalmonte del Cesena e, nelle ultime ore, Donnarumma legato all’Empoli da altri due anni di contratto.

Il Benevento valuta anche profili all’estero per trovare giovani talenti o calciatori con esperienza che sposino la causa. Tanto lavoro per il ds Pasquale Foggia che, nonostante gli innumerevoli rumors, è riuscito a piazzare solo il colpo Tuia, difensore ex salernitana con cui si è raggiunto l’intesa, per ora verbale, per un biennale. Si attendono rinforzi per il Benevento di mister Bucchi, attualmente ridotto all’osso, che farà il suo esordio il prossimo 5 agosto nell’appuntamento di Coppa Italia.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here