Fallimento per Bari e Cesena: cambia la geografia della Serie B

Cambia la geografia del campionato cadetto che saluta due squadre storiche: Bari e Cesena. Inevitabile fallimento per i due club che ripartono dalla Serie D.

A rischio anche l’Avellino che attende il responso della Covisoc per potersi iscrivere al campionato, ma le sorprese non finiscono qui: anche dalla massima serie arrivano cattive notizie.

Oggi iniziano i processi sportivi per il Chievo, coinvolto nella vicenda delle plusvalenze fittizie, per cui il il procuratore federale ha chiesto la penalizzazione di 15 punti da scontare nella stagione appena conclusa, il che equivale a dire la retrocessione nel campionato cadetto, ed il Parma per il presunto tentato illecito sportivo del giocatore Emanuele Calaiò, per cui la a Procura della Federcalcio, oltre a chiedere una penalizzazione ‘afflittiva’ per i ducali (con 2 punti da scontare nel campionato 2017-2018, con effetto di mancata promozione in A, o in subordine -6 dal prossimo torneo), ha chiesto una squalifica di 4 anni per Calaiò. 

Stravolgimenti in arrivo per la Serie B, ma c’è anche chi spera nel ripescaggio: in pole la Ternana, ma potrebbe toccare anche a Pro Vercelli o Virtus Entella.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here