Miwa, Cavalluzzo: “A Marigliano per dare continuità al nostro percorso”

 
“Trasferta difficile ma non proibitiva, occorre il massimo per spuntarla”
Benevento 18 Ottobre 2018 – Diciannove punti nelle prime due uscite di campionato e la solita personalità al servizio della squadra. Vincenzo Cavalluzzo, guardia della Miwa Energia Cestistica Benevento, è pronto ad affrontare la trasferta di Marigliano con la massima concentrazione. “Avversario ostico e da non sottovalutare anche per l’ambiente in cui ci troveremo a giocare”, commenta quando siamo a metà della settimana che si chiuderà con l’impegno valevole per il terzo turno di campionato in programma domenica alle ore 19.
Per la Miwa in questo avvio sono arrivate una sconfitta a Caserta e una vittoria casalinga contro Venafro. Il bilancio della guardia beneventana è positivo: “Vedo chiaramente il bicchiere mezzo pieno. La gara che ha segnato il nostro debutto interno contro Venafro ha lasciato intravedere tante note positive, a partire da una maggiore fluidità nel giro palla fino ad arrivare ad una discreta facilità nell’arrivare sotto canestro. All’esordio a Caserta non era facile, in quanto giocavamo contro una delle squadre che ritengo favorite nella lotta al primo posto. Non possiamo pensare che sarà sempre semplice raggiungere il risultato, ci sarà bisogno di tutti per lottare fino in fondo”.
A tal proposito le rotazioni si sono rivelate un’arma su cui poter fare affidamento già dall’ultimo match: “Direi che sono fondamentali. Quando penso al nostro roster la prima cosa che mi viene da dire è che non esiste un vero e proprio quintetto base perché possiamo contare su tantissimi giocatori di grande esperienza che uniti a giovani intraprendenti formano un mix giusto per la categoria. Quest’anno la missione sarà molto più difficile rispetto alla scorsa stagione, quando magari con un po’ di agonismo nei momenti di difficoltà riuscivi a cavartela e a portare a casa il risultato. Stavolta a all’agonismo bisogna abbinare tanta tecnica, e in questo devo dire che siamo cresciuti molto anche attraverso gli innesti giusti sul mercato. Siamo riusciti ad elevare il tasso di intensità, e non è cosa da poco”.
Alle porte c’è la sfida con Marigliano, squadra che viaggia a punteggio pieno dopo le vittorie con Cava de’ Tirreni e Folgore Nocera: “Sono bravi, hanno giocatori importanti e possono contare su un pubblico molto caloroso. Ammiro in particolar modo il gioco del loro play/guardia, Antonio Salzillo, un atleta molto dinamico che gode di ottime capacità nel tiro dalla distanza. Occorrerà marcarlo bene, restando consapevoli che Marigliano non è ovviamente soltanto lui. Quello a cui dobbiamo adattarci maggiormente quest’anno, come ama ripetere il coach, è il modo di difendere molto fisico da parte di tante squadre. Anche noi godiamo dei centimetri giusti, ci faremo valere”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here