Facile ricordarsi dopo, pulizia fiumi andava fatta prima dell’alluvione come consigliai

Mi premeva rispondere ad un esponente del Partito Democratico locale, tal Antonio Iesce, il quale si mostra preoccupato per le condizioni dei fiumi e la loro pulizia. Fa piacere sapere che qualcuno se ne interessi, ma dire che si è in ritardo per interessarsene è dire poco.
Voglio ricordare al Sig. Iesce che il primo ad interessarsi della pulizia degli alvei fluviali fu il sottoscritto nel lontano febbraio 2015, ben prima di Mortaruolo, ben prima dell’alluvione e quando alla presidenza della Provincia c’era un tal Claudio Ricci (PD) ed al comune un tal Fauso Pepe (PD). Le mie sollecitazioni, per la pulizia della vegetazione, soprattutto nel caso del crollo lungo via Don Emilio Matarazzo, vennero allora totalmente ignorate.
È facile ricordarsi della pulizia dei fiumi dopo un’alluvione che ha devastato una provincia ed un’economia locale già “zoppicante”, le istituzioni su questo dovrebbero arrivare prima, senza essere sollecitati da nessuno. Si tratta di sicurezza dei cittadini.
In ogni caso spero che il Presidente della Provincia Di Maria riesca a portare a termine ciò che ha promesso dopo l’elezione. Anzi colgo l’occasione per augurargli i migliori auguri di buon lavoro, con la speranza che almeno sulla messa in sicurezza dei fiumi e dei cittadini le fazioni politiche e gli enti preposti convengano su una soluzione definitiva e nel più breve tempo possibile.

Raffaele Siciliano (Coordinatore Forza Italia Giovani Benevento Città)

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here