Il Benevento fa suo il derby. Battuta la Salernitana per 1-0. Vittoria storica dopo 43 anni per i giallorossi

Nell’anticipo della quarta giornata di ritorno del Campionato di Serie B il Benevento ha espugnato   l’Arechi conquistando il derby dopo 43 anni con la Salernitana per 1-0 grazie ad un’autorete del portiere granata.

I giallorossi sostenuti da 1600 supporters giunti dal capoluogo sannita, hanno mostrato grande carattere e personalità.

Si tratta per la squadra di mister Bucchi della seconda vittoria consecutiva che proietta  al momento il Benevento prepotentemente verso il vertice della classifica in attesa che si giochino gli altri match. Letizia e compagni nelle ultime settimane hanno dimostrato grande continuità nei risultati e nelle prestazioni.

Il tecnico giallorosso ha schierato in campo la seguente formazione: Montipò, Letizia (K), Del Pinto (80′ Viola), Antei, Coda (87′ Armenteros), Volta, Improta, Buonaiuto, R. Insigne, Crisetig, Caldirola (85′ Tuia).

Dopo una prima fase di studio, al 21° è stato  l’ex Massimo Coda a cercare di sorprendere Micai con una conclusione sporcata da Migliorini.

In meno di 60 secondi botta e risposta: al 24° colpo di testa schiacciato a terra da Andrè Anderson a cui ha risposto  ancora  il bomber giallorosso Coda che con la punta dello scarpino, nel rovesciamento di fronte ha  impegnato   Micai che ha deviato in angolo.

Ed è stato  proprio il portiere granata lo sfortunato protagonista ad inizio della ripresa per il vantaggio del Benevento con il più classico  degli autogoal.

Al 17° ha  fallito il raddoppio il Benevento con il solito Coda che solo davanti a Micai, non è riuscito  a trovare lo spiraglio vincente: bravo questa volta il portiere granata.

Nel finale resta il dubbio su un atterramento in area della Salernitana di Roberto Insigne.

Gregucci ha tentato il tutto per tutto, lanciando nella mischia anche l’ultimo arrivato Calaiò, ma non è bastato per riagguantare il pari. A fine partita, squadra e società contestate dal pubblico di casa.

IL TABELLINO

SALERNITANA (3-4-2-1):  
Micai; Perticone (57′ Rosina), Migliorini, Gigliotti; Casasola, Minala (75′ Di Gennaro), Di Tacchio, Lopez; D. Anderson, A. Anderson (79′ Calaiò); Jallow.
A disp.: Vannucchi, Pucino, Bernardini, Mantovani, Vuletich, Memolla, Schiavi, Orlando, Mazzarani.
All.: Angelo Gregucci.

BENEVENTO (3-5-2):   
Montipò; Volta, Antei, Caldirola (84′ Tuia); Letizia, Del Pinto (80′ Viola), Crisetig, Bonaiuto, Improta; Coda (87′ Armenteros), R. Insigne.
A disp.: Gori, Zagari, Di Chiara, Tello, Maggio, Gyamfi, Goddard, F. Ricci, Asencio.
All.: Cristian Bucchi.

ARBITRO: Eugenio Abbattista di Molfetta.
ASSISTENTI: Alessandro Cipressa di Lecce e Valerio Colarossi di Roma 2.
IV UOMO: Francesco Cosso di Reggio Calabria.

RETI: 49° Micai (Salernitana) autorete
AMMONITI: 23′ Coda (B), 26′ Lopez (S), 40′ Minala (S), 75′ Volta (B)
FUORIGIOCO: Sa 6 – Bn 2
SPETTATORI: 10.000 di cui 4.100 abbonati

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here