Solidarietà. Iniziativa della S.Angelo a Sasso a favore del reparto di oncologia del Fatebenefratelli. VIDEO-LE FOTO

Una grande busta alla “C’è posta per te!”  è stata aperta lunedì mattina nel Plesso San Giuseppe Moscati dell’Istituto Comprensivo Sant’Angelo a Sasso.

A consegnare la busta, contenente un assegno frutto della tradizionale tombolata natalizia, è stato il dirigente scolastico Michele Ruscello.
Latori della missiva, che è stata donata al Priore dell’Ospedale Fatebenefratelli, gli alunni del Plesso di Capodimonte che hanno inteso, in tal modo, rendere concreta e tangibile la solidarietà trasmessa loro dalle docenti dell’Istituto.

La cifra è stata  destinata all’acquisto di caschi chemioterapici per il reparto Oncologico del locale nosocomio, diretto dal Dott. Antonio Febbraro.

L’iniziativa ha inteso alleviare,  almeno in parte, le sofferenze dei pazienti oncologici, che sono sottoposti alle cure  chemioterapiche.
L’Istituto Comprensivo Sant’Angelo a Sasso non è nuovo a importanti iniziative benefiche; la Tombolata organizzata in Contrada Capodimonte è stato uno luminoso esempio di come si sia riuscito a coordinare l’azione di vari enti per un comune solidale obiettivo.
Ampio è stato il successo di pubblico della serata che ha rappresentato un piacevole momento di socializzazione aperto a chiunque volesse partecipare. L’estrazione è stata intervallata da divertenti siparietti musicali e le tavole, che ospitavano le cartelle, sono state imbandite con i cibi natalizi della tradizione beneventana: mandarini, panettoni, torroni. Mentre i genitori si adoperavano per cercare di portare a casa i ricchi premi offerti dai numerosi sponsors, i bambini erano intrattenuti, con giochi e attività ludiche, dalle ragazze della Smile Animazione. Il successo dell’iniziativa, che si spera possa replicarsi il prossimo anno, si è concretizzato  grazie alla disponibilità del Dirigente Scolastico, del  personale ATA che affianca gli sforzi delle insegnanti con tangibile abnegazione, di  imprenditori,  commercianti e di artigiani che si sono adoperati per soddisfare le richieste delle organizzatrici, della la responsabile del Plesso, dei docenti e di tutti coloro che hanno dato un contributo per la realizzazione di questa iniziativa benefica.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here