Il Cosenza strappa un punto a Pescara

A Tutino risponde Scognamiglio. 1 a 1 all'Adriatico

Pescara e Cosenza 1-1, nell’anticipo della 29a giornata di Serie BKT. Alla rete di Tutino per il Cosenza al 9′ della ripresa, ha risposto 4′ pia’ tardi Scognamiglio. In classifica gli adriatici salgono al terzo posto a quota 45 insieme al Verona, ma con una partita in piu’. I calabresi, invece, si portano a 34.

Succede tutto nel secondo tempo con la squadra di Braglia che sblocca il risultato grazie ad un tocco da rapace di Tutito dopo una respinta di Fiorillo in area piccola. Il pareggio arriva con l’inzuccata di Scognamiglio, alla seconda marcatura consecutiva dopo quella con il Cittadella. Pillon orfano dello squalificato Mancuso, torna al vecchio 4-3-3, con Monachello riferimento centrale supportato a destra da Antonucci e a sinistra dal rientrante Marras. Il Cosenza nel riscaldamento perde Embalo e si schiera con un 3-5-2, inserendo Hristov terzo centrale di difesa a destra. Nel primo tempo non si vedono trame degne di nota, ma solo tanti errori e gioco spezzetato. L’unico episodio e’ la protesta dei calciatori del Cosenza per un tocco di mano in piena area di rigore. Nella ripresa arriva il il gol di Tutino, molto bravo a sfruttare l’errore di Fiorillo che non trattiene la conclusione di Dermaku.
Il pareggio arriva sempre da palla inattiva e lo specialista Scognamiglio, di testa, infila Perina dopo la punizione calciata da Memushaj. Da qui in poi la partita non regala emozioni. Il Pescara prova il forcing nel finale con l’innesto di Bellini e Del Sole ma senza arrivare al gol.

 

legab.it

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here