Tecnologia sempre più presente negli acquisti quotidiani

Milano, 15 mar. (AdnKronos) – Alla ‘Milano digital week’ ci si confronta sul futuro degli store e dell’esperienza di acquisto sempre più caratterizzata dalle tecnologie digitali. Di come faremo shopping nel prossimo futuro si è discusso all’incontro “Future Store, what’s next?” organizzato da Nexi, società leader in Italia nei pagamenti digitali. Dalla discussione, alla quale hanno partecipato diversi esponenti del mondo della distribuzione e del retail, è emerso come i processi di acquisto non iniziano e non si concludono più soltanto all’interno dello spazio fisico del negozio, ma si allargano al mondo digitale con il cliente che cerca le informazioni dei singoli prodotti sul web.

L’evoluzione delle esperienze d’acquisto quindi vedrà una fusione tra fisico e virtuale nel quale il consumatore opererà in totale autonomia nel corso del processo, con vantaggi anche per l’esercente che, rafforzando il proprio rapporto con il cliente e conoscendo i suoi gusti, riuscirà a fidelizzarlo. I pagamenti digitali offriranno infatti molte più informazioni rispetto al contante con vantaggi per il grande retail. Lo store del futuro avrà quindi una maggiore interazione del cliente con il negozio e probabilmente sarà senza casse.

Intervenuto nella conferenza “Future Store, what’s next?” Enrico Trovati, direttore merchant services and solutions di Nexi, spiega il suo punto di vista su come cambierà il modo di fare acquisti nei prossimi anni: “Lo store del futuro, che vediamo in alcuni casi innovativi già oggi, prevede molta più interazione del cliente all’interno del negozio, una full immersion esperienziale che per quanto riguarda il merchant riuscirà a dare grande valore al proprio brand. L’incremento di tecnologia digitale a supporto dei pagamenti sta andando nella direzione di includere, quasi senza accorgersi, il pagamento all’interno dei processi di acquisto. Credo che in Italia, come nel resto del mondo, la tecnologia sullo smartphone sarà il picco di questa esperienza, perché il cellulare è sempre con noi, penso quindi che il trittico: applicazione dei merchant, pagamento simless all’interno dell’applicazione ed esperienza digitale a tutto tondo, saranno i tre elementi di successo per chi vorrà fare distribuzione innovativa nel futuro”.

Una rivoluzione tecnologica senza precedenti con diverse opportunità sia per il comparto che per Ia clientela, come sottolineato da Mauro Bussoni segretario generale di Confesercenti: “Per il comparto si apre una fase di grande concorrenza ovvero chi prima riuscirà a modernizzarsi utilizzando la digitalizzazione come elemento concorrenziale positivo vincerà. Per la clientela ci saranno maggiori opportunità, migliori servizi. E’ un mondo che sta cambiando molto velocemente: cambiano le abitudini dei consumatori, cambia il modo di fare la spesa, i pagamenti diventeranno anche virtuali in modi completamente differenti rispetto ad oggi”.

Un cambiamento nella vendita che sarà sempre più interattiva, come sottolineato da Vittorio Carena (Founder Vittorio Carena Studio): “L’evoluzione principale sarà la commistione e l’implementazione di tutti i sistemi digitali, che saranno molteplici (piattaforme di vendita, strumenti digitali, elementi e metodi di vendita nuovi che si fonderanno con lo spazio fisico esistente che rimarrà comunque fondamentale per l’accessibilità alla vendita stessa. Il negozio tradizionale non sparirà ma si evolverà”.

Per raccontare meglio l’evoluzione dei pagamenti digitali nei punti vendita negli ultimi 15 anni, Nexi ha allestito un percorso esperienziale nella sede della Cariplo Factory a Milano, denominato ‘Future Store, what’s next?’, che consente di vivere in prima persona il futuro dei pagamenti digitali. All’interno del percorso interattivo il visitatore ripercorre i cambiamenti del modo di acquistare prodotti nei vari punti vendita. Nella prima sala, detta ‘Caos’, un mare di scontrini e di vari modelli dei primi pos riassume il primo passo verso la tecnologia digitale con diversi apparecchi utilizzati per vari servizi (taxi, buoni pasto, ecc) spesso non efficienti a causa delle connessioni lente. Nella stanza successiva, dei “Gatti”, assistiamo all’avvento dei pos contact-less nel quale i pagamenti sono più semplici e veloci, spesso associati all’uso sempre più quotidiano dello smartphone.

Nella stanza ‘SmartPos’ Nexi presenta il nuovo device per le attività commerciali ideato per innovare i metodi di pagamento digitali accettandoli tutti con un gateway di servizio. ‘SmartPos’ può integrare inoltre il registratore di cassa. Nel futuro, infine, (Stanza ‘Scanner’) si arriverà all’uso esclusivo dello smartphone semplicemente facendo uno scanning dei prodotti ed effettuando il pagamento da mobile, eliminando quindi le casse dal negozio. Si assisterà perciò all’ingresso della tecnologia dell’ecommerce nel mondo fisico.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here