3BMETEO ITALIA: prossimi giorni soleggiati con temperature in rialzo, fase a tratti piovosa su Sardegna e Sicilia

Rinforza l’alta pressione sul Mediterraneo centrale e l’Italia e il tempo tenderà a stabilizzarsi nei prossimi giorni, ma non su tutte le regioni. Le isole maggiori rimarranno infatti penalizzate con buone probabilità di piogge per altri giorni ancora.

SITUAZIONE. Una perturbazione indugia a metà settimana sulle nostre regioni meridionali, accompagnata dall’afflusso di aria relativamente fredda dal Nord Europa, e si attarderà sull’estremo Sud peninsulare con gli ultimi strascichi di instabilità fino a giovedì e venti ancora sostenuti. Nel frattempo, sul resto d’Italia, si assisterà invece alla rimonta di un promontorio anticiclonico tra il Mediterraneo occidentale e la Mitteleuropa che favorirà il ritorno del tempo stabile e soleggiato. Il contesto termico si mostrerà mite con temperature in progressivo aumento e massime diffusamente prossime o superiori ai 18-21°C.

DISTURBI SULLE ISOLE. L’isolamento di una circolazione depressionaria sulle coste del Nord Africa determinerà, tuttavia, ancora condizioni di residua instabilità sulle due Isole Maggiori, esposte a correnti umide dai quadranti sudorientali. Tra giovedì 21 e sabato 23 permarrà, dunque, la possibilità di piogge in Sicilia e Sardegna – in particolar modo sulle coste del basso Ionio e sulle province meridionali – e più occasionalmente sulla bassa Calabria dove però le condizioni andranno migliorando già da venerdì.

TENDENZA METEO SUCCESSIVA. Entro la fine della settimana l’alta pressione dovrebbe abbracciare anche le isole maggiori e il tempo migliorare, mentre rimarrà protagonista sul resto d’Italia con tempo stabile e in gran parte soleggiato. Dalle prime ore della nuova settimana, tuttavia, un fronte freddo in discesa dal Nord Europa sembra intenzionato a raggiungere l’Italia a partire dal Nord, con instabilità in successiva propagazione al resto d’Italia e temperature nuovamente in diminuzione.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here