“Il comandante ha fatto la cosa giusta”

Palermo, 21 mar. (AdnKronos) – “Al comandante viene contestata la violazione del Testo unico sull’immigrazione ma vorrei sottolineare che non c’è stato alcun favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il comandante ha scelto di fare la cosa giusta”. A dirlo all’AdnKronos è l’avvocato Fabio Lanfranca, legale di Pietro Marrone, il , prima di recarsi alla Guardia di Finanza dove sarà interrogato il comandante indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. “Marrone si è trovato in quella situazione e si è scelto di fare la cosa giusta – dice ancora Lanfranca – ha deciso di non girarsi dall’altra parte e fare finta di niente”.

E ancora: “Che doveva fare? Ha aiutato 49 persone in difficoltà, li ha salvati e li ha messi in sicurezza”. E “ora andiamo a spiegare bene tutto al Procuratore aggiunto Vella – aggiunge – e forniremo i video, le carte e gli atti. Poi valutiamo tutti i passaggi della vicenda”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here