Tav, Conte vede Macron: “Incontro proficuo”

– Bruxelles, 22 mar. (AdnKronos) – (Tog/AdnKronos)

L’incontro bilaterale con il presidente francese Emmanuel Macron “è stato buono e proficuo”. Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al termine dell’incontro in un hotel dell’Ilot Sacré, nel pieno centro di Bruxelles, a due passi dalla Grand Place; hotel in cui, oltre al premier italiano e al presidente francese, alloggia anche la cancelliera tedesca Angela Merkel. Avete parlato della Tav ? “Anche” risponde Conte.

“Abbiamo condiviso un metodo. Affideremo ai nostri ministri competenti, Danilo Toninelli e la ministra Elisabeth Borne, il compito di analizzare e condividere i risultati dell’analisi costi-benefici e su quella base aprire una discussione. E’ una discussione aperta” dice il presidente del Consiglio. Macron le è parso irritato, viste le dichiarazioni che ha rilasciato nella notte? “No – risponde – mi ha spiegato che ovviamente, siccome ha visto che su questo le forze politiche in Italia sono su posizioni diametralmente opposte, vorrebbe evitare di lasciarsi coinvolgere in un dibattito politico interno. Era quello il senso della dichiarazione, per evitare la pressione che gli stavate trasmettendo”.

TERRORISMO – Con Macron, prosegue Conte, “abbiamo parlato anche dei latitanti che sono in Francia. Abbiamo condiviso il fatto che i nostri ministri della Giustizia su questo si incontreranno. Io gli ho chiesto di superare la dottrina Mitterrand”.

Macron, continua il premier, “ha detto che si incontreranno anche su questo i ministri e valuteranno dal punto di vista tecnico: anche su questo ha dimostrato apertura”. Comunque, “non abbiamo parlato di casi specifici: noi diamo direttive e indicazioni”, ma “lasciamo la competenza ai ministri della Giustizia”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here