Lavoro: Furlan, ‘confronto su salario minimo valorizzi ruolo contratti’

Roma, 23 mar. (AdnKronos) – “Vorremmo che il confronto che abbiamo iniziato sul salario minimo con il Governo valorizzasse il ruolo della contrattazione collettiva e di come facciamo crescere non solo la paga oraria ma estendere anche diritti, tutele, garanzie a quei lavoratori oggi non coperti dai contratti. Questo è il nostro obiettivo”. Così la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, a Mantova all’ iniziativa di Confartigianato ‘Combattere la crisi per costruire innovazione e sviluppo’.

“Il problema è oggi come irrobustiamo le buste paga dei lavoratori attraverso un fisco amico del lavoro. È importante che oggi imprese e sindacati dicano insieme al Governo di tagliare il cuneo fiscale. L’85 % dell’erario si basa sui prelievi dei lavoratori e pensionati. Finora tutti i governi non ne hanno tenuto conto. Speriamo che sia la volta buona”, sottolinea la leader Cisl.

“Le piccole e medie imprese artigiane hanno bisogno di crescere nel nostro paese, ma per questo hanno soprattutto bisogno di una rete di servizi all’impresa e di infrastrutture adeguate alla sfida della competitività e della qualità”, aggiunge Furlan. “Dobbiamo mettere sempre al centro la dignità del lavoro e la partecipazione. Il lavoro è quello che offre una prospettiva di crescita ed un vero diritto di cittadinanza, valorizzando la persona”, conclude.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here