Sy resta in carcere: “Può farlo ancora”

Milano, 23 mar. (Adnkronos) – Il gip di Milano Tommaso Perna ha convalidato l’arresto di , l’autista di origine senegalese arrestato . Il gip, che ieri pomeriggio ha interrogato il 47enne rinchiuso nel carcere di San Vittore, ritiene che esistano le esigenze cautelari nei confronti dell’uomo per il quale restano in piedi tutte le accuse di strage, sequestro di persona, lesioni e resistenza, aggravati dalla finalità di terrorismo. L’autista resta quindi in carcere così come chiesto dai pm Alberto Nobili e Luca Poniz, titolari delle indagini, i quali ritengono sussistere il pericolo di reiterazione del reato.

“La determinazione delittuosa dell’indagato, inaccettabile e riprovevole per la società civile in cui viviamo, è tale che deve ritenersi senza ombra di dubbio che, ove lasciato libero, egli commetterebbe certamente ulteriori reati della stessa indole”. Questo uno dei passaggi del provvedimento con cui il gip. Sy, continua il gip, “mostra una totale assenza considerazione rispetto alle regole di convivenza” e ciò “non consente di formulare una positiva prognosi sul suo comportamento futuro, laddove non venisse applicata alcuna misura”. Per il giudice, che accoglie l’intero impianto accusatorio, “l’unica misura adeguata a contenere la fortissima spinta criminale dell’indagato, è quella della custodia cautelare in carcere”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here