Aeroporti: Santangelo, ‘no a privatizzazione Fontanarossa di Catania’

Palermo, 27 mar. (AdnKronos) – “L’aeroporto di Catania è il nodo cruciale dello sviluppo anche turistico della Sicilia e non si possono raccontare ancora frottole ai siciliani. Gli aeroporti di Palermo e di Catania sono patrimonio dei siciliani e prima di privatizzarli devono essere messi al servizio dello sviluppo economico-sociale e turistico dell’intera regione, come ha fatto la Spagna con i suoi aeroporti da diversi anni”. Così il sottosegretario per i rapporti con il Parlamento Vincenzo Santangelo commenta la privatizzazione dell’aeroporto di Fontanarossa decisa ieri dall’assemblea dei soci di Sac, società che gestisce lo scalo.

“La smettano i vertici dell’aeroporto di portare avanti questo progetto scellerato. Bisogna fermarli – aggiunge – Musumeci può farlo o sarà complice di questa scelta inspiegabile”. Secondo il sottosegretario, il presidente della Regione siciliana dovrebbe anche “ritirare la delibera che impone al sindaco di Palermo e agli altri enti locali di vendere le quote nella Gesap (società che gestisce l’aeroporto di Palermo ndr) e negli altri aeroporti”. “Non è così – sottolinea – che si fa l’interesse pubblico. Inquieta la fretta di Musumeci di acquisire le quote dei Comuni mentre sta in silenzio di fronte a questo ‘colpo di mano’ dei vertici di Fontanarossa”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here