3BMeteo: NOVITA’ nella prossima settimana; PIOGGE, TEMPORALI e NEVE. La tendenza

Saccatura dal Nord Europa punterà il Mediterraneo. Traiettoria però ancora incerta.

TENDENZA METEO, 2-5 APRILE PROBABILE FASE INSTABILE O PERTURBATA SULL’ITALIA CON SACCATURA DAL NORD EUROPA – Anche oggi i modelli matematici delineano un quadro meteorologico decisamente più movimentato per la prossima settimana, sebbene con dinamiche ed entità diverse, con particolare riferimento al periodo 2-5 aprile. Una vasta saccatura colma di aria fredda di estrazione artica, dovrebbe affondare il colpo dall’Europa settentrionale verso quella centrale, smantellando il vasto anticiclone in rimonta in questi giorni, la cui roccaforte sarà costretta ad arretrare sul vicino Atlantico. Questa saccatura dovrebbe poi agilmente sprofondare anche sul Mediterraneo originando una bassa pressione: ed è proprio qui che entrano le maggiori incertezze, ovvero sulla traiettoria di questa saccatura. Proprio da questa traiettoria dipenderanno tutte le sorti del tempo in Italia.

PREVISIONI METEO, ULTIMI AGGIORNAMENTI – Quello che si può dire ad oggi è che è altamente probabile, a livello generale, una fase meteo instabile a tratti perturbata sull’Italia tra il 2 e il 5 aprile, dopo un lunedì’ 1 aprile sostanzialmente stabile ovunque. In questa fase sono da attendersi piogge, temporali, venti a tratti forti e un nuovo deciso calo termico ( dopo il rialzo atteso in questi giorni ), con ritorno della neve a quote medio-basse. In prima linea ancora una volta le regioni centro-meridionali, mentre per il Nord molto dipenderà dall’esatta traiettoria della saccatura e la sua interazione con le Alpi. Non è tuttavia da escludere un coinvolgimento anche delle regioni settentrionali ( con maggiore probabilità per il Nordest ): questa potrebbe essere una buona occasione per vedere preziose piogge, ma ad oggi purtroppo non possiamo ancora confermarle. C’è infatti ancora il timore che le regioni di Nordovest, in pesante deficit idrico, possano essere nuovamente saltate o vedere fenomeni esigui ( qui dipenderà tutto dall’esatta traiettoria di entrata della saccatura ). Seguiranno comunque importanti aggiornamenti, dato che giorno dopo giorno avremo maggiori elementi per scendere a livello più dettagliato sulla previsione.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here