Ferrovia Benevento-Napoli, Maglione (M5S): “Ministero al lavoro, bene il supporto di altri enti”

“Sarebbe opportuno che gli amministratori tengano conto delle necessità del territorio ed evitino di cercare la luna, in un’area in cui arrancano anche i servizi essenziali. Apprezzo il fronte che si sta creando, su iniziativa del presidente della Città Caudina, Antonio Russo, per sollecitare Eav e la Regione Campania a fare la loro parte per risolvere i disagi che i pendolari affrontano quotidianamente lungo la linea ferroviaria Benevento – Napoli. Altrettanta attenzione mi sarei aspettato dal presidente della provincia di Avellino, Domenico Biancardi, che punta su progetti non prioritari, come la realizzazione del traforo del Partenio, e non spende alcuna parola sulle vicende della linea ferroviaria che attraversa anche il suo territorio”, così il deputato e portavoce M5S Pasquale Maglione.
“Apprezzo l’iniziativa di Russo – prosegue il deputato – perché ritengo che una sinergia tra i diversi livelli istituzionali possa farci arrivare in maniera più rapida a una soluzione. Ricordo che il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, sollecitato dal Movimento 5 Stelle sannita, ha già avviato una trattativa tra Rete Ferroviaria Italiana e EAV, per poter determinare il passaggio a Trenitalia della tratta. Dopo un primo confronto politico infatti, è stato immediatamente riunito un tavolo tecnico tra le parti interessate  –  Rfi e Eav – con il fine di definire le modalità di un eventuale passaggio. Dopo anni di annunci propagandistici caduti nel vuoto – prosegue Maglione – oggi, con il nostro governo, il Ministero delle Infrastrutture ha avviato delle azioni concrete per arrivare quanto prima a una risoluzione di una problematica che si trascina da anni. In questa ottica, risulta perciò utile una interlocuzione tra i diversi livelli amministrativi per fare da sprono a un processo già avviato”.
Relativamente al dibattito in corso, anche a livello istituzionale, sulla realizzazione del traforo del Partenio – un tunnel di circa 4 chilometri che collegherà i paesi della Valle Caudina al Vallo Lauro e all’autostrada, passando anche per la montagna di Montevergine – Maglione commenta: “I progetti avveniristici sono interessanti e strategici ma devono coordinarsi con le esigenze reali del territorio. E’ giusto quindi parlarne ma non bisogna perdere di vista le priorità. Ritengo necessario – conclude il deputato – impegnarsi per ottimizzare le risorse disponibili, bisogna però evitare sprechi e scelte che hanno un solo fine demagogico”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here