PASQUA: DIETE E STAGIONE FRENANO CONSUMI, COLOMBE – 15% E UOVA -30%

le previsioni di Fida e Fipe Confcommercio

A Pasqua quest’anno si mangeranno meno colombe e più in generale meno dolci della tradizione come anche meno uova di cioccolato. Un sensibile calo degli acquisti dovrebbe
riguardare le classiche uova con sorpresa tra il 25% e il 30% in meno,
mentre le colombe subiranno un contraccolpo del 15%. A tracciare una
previsione per l’Adnkronos, a una settimana esatta dalla ricorrenza, è
la Fida-Confcommercio, la Federazione dei dettaglianti
dell’alimentazione, che conta 60 mila esercizi, i cosiddetti negozi di
vicinato e alcune sigle della Gdo (Sigma, Crai).

“Non ci aspettiamo grandi numeri a causa dei mutati stili di vita,
delle diete, delle condizioni meteo e della data di Pasqua, a
primavera inoltrata. Tutti fattori che potrebbero indurre molti a
partire e ad acquistare meno. Ciò è dovuto anche a un calo dei consumi
alimentari più generale” afferma Donatella Prampolini, presidente di
Fida. “Quest’anno i consumi alimentari non sono brillantissimi, –
spiega – per i dolci abbiamo già visto una riduzione delle vendite dei
panettoni a Natale. Il problema è che la gente è preoccupata e la
propensione ai consumi risente di questo, anche del fatto di poter
scongiurare l’aumento dell’Iva. Oggi non ci sono margini per
assorbirlo”.

Comunque, nel caso delle colombe si tratta di un trend
nazionale legato ai prodotti da forno per ragioni di dieta, non è una
questione di risparmio. Secondo quanto riferisce la Fida i prezzi medi
per le colombe industriali al supermercato sono intorno ai 3 euro,
farcite su 8-10 euro e le uova, sui 300 grammi di peso, si aggirano
sui 3-4 euro.

Il discorso cambia per le colombe gourmet di pasticceria che hanno
prezzi decisamente più alti ma offrono grande qualità. “Le ordinazioni
e gli acquisti di colombe e di uova artigianali sono fermi al momento,
ma è pur vero che questo genere di dolci viene comprato sotto la data”
dichiara all’Adnkronos Maurizio Tasca, consigliere di Fipe, in
rappresentanza delle pasticcerie che aderiscono a Confcommercio.

“La Colomba artigianale costa circa tra i 20 e i 22 euro, le uova di
cioccolato in pasticceria tra 40 e 45 euro, ma si tratta di prodotti
che vengono regalati o da portare al pranzo di Pasqua, che vengono
acquistati da una clientela ristretta, il 95% delle persone compra le
uova di cioccolato al supermercato. Per noi va bene comunque,
preferiamo produrre meno ma in qualità, alla fine otteniamo lo stesso
risultato come ricavo”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here