EMOZIONANTE “PASSIONE VIVENTE NELLA BENEVENTO ROMANA”. VIDEO-FOTO

Il lungo applauso di oltre mille fedeli ha testimoniato il grande successo che ha riscosso la settima edizione della “Passione Vivente nella Benevento Romana”, l’evento itinerante che ha inteso rievocare i momenti della Passione di Cristo, ricostruita nel suggestivo Rione Triggio, uno dei quartieri più antichi e ricchi di storia di Benevento.
L’iniziativa, è stata organizzata dalla Parrocchia di San Donato, con la collaborazione del neonato comitato di quartiere TRIVIUM, ha fatto rivivere le scene dell’ultima cena, dell’orto degli ulivi, del pretorio, della Crocifissione e della Resurrezione.
Le novità di questa edizione sono state le due parti conclusive  rappresentate per la prima volta al Teatro Romano, luogo simbolo della storia di Benevento e del rione Triggio.
La rappresentazione è stat arricchita dalle musiche scelte dal repertorio gregoriano e eseguite dall’ ensemble “Florilegium Musicae”del Liceo Musicale “G. Guacci” di Benevento diretto dal Maestro Daniela Polito e coordinato da Selene Pedicini, con la partecipazione del Bencoro dell’Associazione Beneslan diretto dal maestro Maria Rosaria Minicozzi. La regia è stata affidata a Paola Fetto, responsabile del Teatrostudio ragazzi presso“Solot Compagnia Stabile di Benevento”. Oltre cento gli attori e le comparse coinvolte nella rappresentazione. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Benevento che ha concesso il sito archeologico dell’Arco del Sacramento e dal MIBAC (Ministero per i beni e le attività culturali – polo Museale della Campania) in partenariato conl’Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento. La Passione Vivente nella Benevento Romana è organizzata dalla Parrocchia di San Donato in collaborazione con il comitato di quartiere TRIVIUM.
TV7 ha seguito l’intera manifestazione che sarà trasmessa nelle prossime ore.
Al termine della settima edizione della Passione vivente Alfredo Salzano ha intervistato Don Gerardo De Corso, parroco della Chiesa di San Donato.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here